26 marzo 2015

FRANCESCO PASCOLI



CHI SONO:
Francesco è un biologo marino che nella vita si occupa di sanità animale. Ma da sempre coltiva una grande passione: quella per la lavorazione del cuoio.

FORMAZIONE:
Dopo la laurea in biologia, Francesco consegue un dottorato in Scienze Veterinarie, che gli ha permesso, così, di occuparsi di virologia ittica.
Contemporaneamente, si è avvicinato, da autodidatta, all'arte del cuoio e da allora non l'ha più abbandonata. Anzi, ha aperto il suo portale "Fatti di cuoio", dove espone le sue creazioni.

LAVORO ATTUALE E PROGETTI FUTURI: 
Francesco continuerà a coltivare le sue “due” strade, quella della biologia e quella dell'artigianato, dalla quale spera di trarre ogni giorno nuovi insegnamenti e chissà, di trasformarla in un vero e proprio lavoro.

È lo stesso Francesco a raccontarci la genesi di questa sua storia all'interno dei mestieri d'arte:

"Ho sempre avuto passione per la manualità, per la creazione. Il trasformare la materia prima in qualcosa di unico è per me motivo di realizzazione. Un giorno, per caso, ho incontrato il cuoio ed è stato amore a prima vista. Il fascino del materiale “vivo”, la durabilità, la poliedricità del cuoio sono state le caratteristiche che mi hanno fatto innamorare… e delle quali non mi sono ancora stancato! Da autodidatta ho cominciato a imparare le tecniche di lavorazione, per poi cercare di mettere un tocco di originalità e trovare il mio stile. Il cuoio è per me prima di tutto una Passione. Mi piace essere in ricerca continua, mi piace sperimentare e trovare nuove soluzioni… non sono fatto per le produzioni in serie. Il bello del prodotto artigianale è proprio questo, nel non essere ripetibile… perché, se fatto mano, per quanto tu possa riprodurre un oggetto, avrà sempre almeno un particolare differente, personale, unico".

Lasciamo ancora una volta la parola a Francesco per raccontarci i suoi "Fatti di cuoio":

"Viviamo in un tempo in cui gli oggetti vengono prodotti per durare… poco! Un tempo in cui si compra e si butta con la stessa facilità. Le “belle cose che durano” sono quelle di una volta. Una volta gli artigiani mettevano la passione nel loro lavoro, ed era uno smacco se una loro opera si rompeva o non funzionava. Perché i loro oggetti erano Fatti con cura, con attenzione al dettaglio, scegliendo materie prime di qualità e senza scendere a compromessi.La mia è una passione, passione per le belle cose, passione per il lavoro manuale, passione per i dettagli, passione per gli oggetti che resistono allo scorrere del tempo e che in questo tempo migliorano e diventano ancora più affascinanti. Senza firme vistose, senza grandi pubblicità, senza tanti giri di parole… perché quello che conta sono i Fatti.L’odore del cuoio. Del cuoio conciato al vegetale, intendo. Quell’odore che riconosci subito, che permea l’ambiente in cui lavoro, che mi rimane attaccato alle narici per diverso tempo. L’odore che mi rende sereno, che mi stimola la creatività, che mi inebria … come una droga. Sì, sono Fatto di cuoio". 

CONTATTI


Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...