26 febbraio 2015

DUE CHIACCHIERE CON LAURA DE BENEDETTO, CEO E CO-FOUNDER DI MAKETANK

Chi ci segue sa che da qualche mese abbiamo stretto una bella collaborazione con MakeTank, un marketplace multi-vendor che abbina alla tradizione artigianale e di design italiana ed europea le nuove tecniche di Digital Fabrication.

Oggi vi presentiamo Laura Di Benedetto, CEO e co-founder di questo strepitoso progetto.






L'idea dietro Maketank - come è nato e perchè?

MakeTank è nata da un'intuizione tra amici. Il mondo dei Maker era alle porte con i FabLab e tecniche quali la stampa 3D e l'open hardware (con il chip Arduino) iniziavano a fare la loro comparsa. Ci siamo chiesti cosa mancasse ai Maker e abbiamo pensato a un canale distributivo e promozionale attraverso il quale farsi conoscere e proporre le proprie creazioni. E così è nata MakeTank: un progetto che lascia ai Maker la possibilità di concentrarsi sul processo creativo e sulla produzione on demand. La prima Maker Faire europea ha dimostrato che la nostra intuizione era valida: MakeTank è stata la più votata
dai Maker presenti, vincendo il TechGarage, prima startup competition del settore.


L'evoluzione del progetto dalla nascita ad oggi

MakeTank è in continua evoluzione: abbiamo iniziato come marketplace alla Etsy, in cui ogni Maker incassava e spediva in autonomia, e siamo diventati da pochi giorni un e-commerce siglando accordi con i principali gateway di pagamento e spedizionieri italiani e internazionali. Una scelta che risolve i problemi amministrativi di quanti, tra i Maker, svolgono attività di liberi professionisti oppure hanno regimi dei minimi; adesso siamo noi di MakeTank a vendere al cliente finale fatturando e gestendo il corriere. Inoltre, abbiamo sviluppato un configuratore che consente al cliente finale di personalizzare l'oggetto scelto prima di ordinarlo, modificandone colore, dimensione, materiale, aggiungendo un’iscrizione o una texture. Le tecniche di Digital Fabrication, infatti, consentono la produzione personalizzata anche di un singolo oggetto a costi e in tempi limitati, permettendo al cliente di acquistare qualcosa di veramente esclusivo.



In che modo MakeTank si sente promotore o sostenitore dell'artigianato

Fin dall’inizio ci siamo impegnati a creare una connessione diretta tra artigiani, designer tradizionali ed esperti modellatori o service professionali. L’obiettivo era quello di far conoscere le opportunità date dalle tecniche di stampa 3D e taglio laser per autoprodurre piccole serie di oggetti o componenti di ricambio per i quali prima c'era bisogno di uno stampo o di rivolgersi a una grande azienda. Oggi con Arduino si possono dotare oggetti di uso comune di funzionalità innovative e di un'intelligenza digitale con unico limite: la creatività. Gli artigiani del 2000 (falegnami, ceramisti, gioiellieri ecc.) devono conoscere queste tecniche e poterne fare uso senza pensare che il loro utilizzo sia a scapito del pezzo unico fatto a mano. Se puntiamo a competere sui volumi o sui costi nei confronti della Cina o altri paesi emergenti, abbiamo già perso in partenza. Bisogna continuare a competere sulla bellezza e sull'innovazione tipiche del made in Italy!


Il valore aggiunto per i Maker di avere visibilità sul blog OmAVentiQuaranta.

Per i nostri Maker avere una vetrina su OmAVentiQuaranta è un'ulteriore dimostrazione che l'artigianato artistico è sempre più vicino alle nuove tecniche di fabbricazione. Spesso i Maker danno per scontata la conoscenza delle tecniche e del processo creativo che li porta a realizzare le loro reazioni e fanno fatica a ‘raccontarsi’. Spingerli a parlare di sé e del loro lavoro è un esercizio importante che non bisogna lasciare ad appannaggio dei Maker esperti in storytelling degli Stati Uniti. 
Noi italiani siamo bravi, e grazie a OmAVentiQuaranta siamo certi di poterlo dimostrare!

Grazie infinite Laura :)

23 febbraio 2015

BLOGS&CRAFT: AD ARTIGIANATO E PALAZZO 2015 TORNA IL CONCORSO "GIOVANI ARTIGIANI E WEB"

 “BLOGS & CRAFTS i giovani artigiani e il web” nasce nel 2014 in occasione del Ventennale della mostra ARTIGIANATO E PALAZZO per rilanciarla in un’ottica contemporanea con uno sguardo rivolto ai giovani e all’importanza di trovare un connubio tra tradizione e multimedialità. 

L’iniziativa è nata dalla combinazione tra “saper fare” e “saper comunicare”, per sostenere i giovani artigiani nel mercato globale e trova quest’anno nella Fondazione Ferragamo il partner ideale per promuovere e valorizzare l’artigianato e il made in Italy. 



Anche per questa II edizione di “BLOGS & CRAFTS” un’apposita giuria selezionerà 10 artigiani under 35 a cui sarà dedicata un’intera area espositiva alla prossima edizione di ARTIGIANATO E PALAZZO che si terrà dal 14 al 17 maggio 2015 al Giardino Corsini a Firenze. 

Contemporaneamente saranno selezionati 10 tra i migliori bloggers operanti sui temi dell’artigianato, lifestyle, moda e turismo, che saranno invitati a Firenze dall’organizzazione e chiamati a raccontare in live blogging la mostra con tutte le caratteristiche più salienti che la rendono unica nel suo genere, realizzando al termine della manifestazione un racconto sui propri blog dell’esperienza vissuta durante la manifestazione.

Lo scorso anno tra i 10 migliori bloggers c'eravamo anche noi :)

Ogni articolo sarà pubblicato sul sito www.lanazione.it e attraverso un sondaggio on line sarà decretato il vincitore del Premio BLOGS & CRAFTS – QN LA NAZIONE, che per il secondo anno si conferma mediapartner dell’iniziativa.

Gli artigiani si devono affrettare, hanno tempo per candidarsi fino al 6 Marzo, mentre i bloggers fino al 20 Marzo!


INFO

20 febbraio 2015

A SAVONA UN NUOVO GIOIELLO: IL MUSEO DELLA CERAMICA

Da poco è nato un nuovo gioiello nel nostro paese: il Museo della Ceramica di Savona, le cui opere cariche di singolare bellezza ed eleganza documentano una tradizione i cui frutti si sono manifestati ininterrottamente per più di sei secoli a Savona e Albisola, che, insieme, costituiscono uno dei più antichi e importanti centri produttivi del Mediterraneo. 

Ancora oggi la ceramica costituisce l’espressione figurativa che meglio rappresenta e identifica la storia, l’arte e l’economia del territorio. Ne sono testimonianza i musei, le chiese, i monumenti cittadini, l’arredo urbano, e le numerose manifatture tuttora attive.


All'interno di questo museo, si può "perdersi" nell'affascinante mondo della ceramica: dalle piastrelle (“laggioni”) quattro-cinquecentesche, alle maioliche ispirate alle porcellane orientali, alla più nota tradizione barocca, all’affermarsi del decoro settecentesco, all’evoluzione tecnologica dell’Ottocento, fino ad arrivare alla rivoluzione artistica del Novecento e al design contemporaneo. 

Il percorso del Museo della Ceramica si articola su quattro livelli nelle sale del Monte di Pietà. Le ricche collezioni, per un totale di più di un migliaio di pezzi, sono organizzate per singole raccolte, a cui si alternano sezioni ordinate per cronologia e tipologia.

Alle raccolte di proprietà della Civica Pinacoteca, come l’elegante vaseria dell’antico Ospedale San Paolo e l’importante donazione del Principe Boncompagni Ludovisi, si aggiungono le prestigiose collezioni acquistate nel tempo dalla Fondazione A. De Mari


Tra queste opere si annoverano la Nena e Maternità di Arturo Martini, i vasi dell’antica farmacia Cavanna di Genova – esemplari ritrovati dopo che se ne erano perse le tracce – e i tesori della collezione Bixio. Sul fronte del contemporaneo, troviamo i prototipi realizzati dai più grandi artisti e designer contemporanei per le Edizioni Attese, nell’ambito delle Biennale della Ceramica nell’arte contemporanea.

È inoltre presente una vetrina interattiva multimediale da cui prendono forma racconti che introducono il visitatore ai segreti della lavorazione della ceramica.

La visita al Museo termina con gli strumenti multimediali ideati dal fisico Paco Lanciano. Su tutti, la Quadrisfera, una struttura che permette di assistere a una multiproiezione di filmati sincronizzati in un caleidoscopio tecnologico, grazie a un complesso gioco di monitor e specchi. Attraverso suoni e immagini l’allestimento narra, in modo suggestivo, la storia e gli sviluppi della ceramica ligure.

Un'esperienza sicuramente da provare :)

MUSEO DELLA CERAMICA
Palazzo Gavotti, Piazza Chabrol 1, Savona
telefono
019 8310256 (biglietteria, in orario di visita)
019 8310339 – 019 8310686 (uffici)
email
Orari
lunedì, martedì, mercoledì
10.00 – 13.30
giovedì, venerdì, sabato
10.00 – 13.30
15.30 – 18.30
domenica e festivi
10.00 – 13.30

17 febbraio 2015

"LO SCRIGNO APERTO". PAOLO PENKO, IL MAESTRO ORAFO IN MOSTRA A PALAZZO MEDICI A FIRENZE

C'è tempo fino al 28 febbraio per vedere, presso le Sale espositive del piano nobile di Palazzo Medici Riccardi, il Maestro orafo Paolo Penko che espone le sue opere all'interno del ciclo espositivo “Lo Scrigno Aperto” I maestri dell'Artigianato Artistico.



Questa è la prima mostra della collana espositiva e vede come protagonista un artigiano orafo fiorentino fra i più noti a livello internazionale, PAOLO PENKO, le cui creazioni sono presenti in numerose collezioni pubbliche e private a partire dal Museo degli Argenti di Palazzo Pitti e che negli ultimi anni ha lavorato, con spirito moderno ma nel solco della grande tradizione locale, per le istituzioni pubbliche fiorentine in concomitanza con celebrazioni, anniversari, feste e tradizioni della città gigliata. 
E’ l’autore, fra l’altro, dei fiorini che il Comune di Firenze assegna a valenti personalità e delle Croci di San Giovanni per la festa patronale.

L’artista, inoltre, ha creato appositamente per la mostra delle opere che si ispirano alla quadreria medicea e al celebre dipinto raffigurante La Madonna col Bambino di Filippo Lippi, allogati in permanenza nella Sala del Caminetto di Palazzo Medici (una delle sale per l’esposizione temporanea dello stesso orafo). 


Nel corso dell'inaugurazione della mostra, Penko ha omaggiato la Città Metropolitana di Firenze dello SCETTRO MEDICEO riprodotto fedelmente dalle immagini della quadreria, in argento e smalto, un’opera d’arte applicata di grande valore culturale. 

Una teca è stata interamente curata da Riccardo Penko, giovane studente dell'Istituto d'Arte di Firenze, che sembra già pronto a seguire le potenti orme paterne.


INFO
LO SCRIGNO APERTO - I maestri dell’artigianato artistico
Paolo Penko in mostra
5 – 28 febbraio 2015. Orario 10-18
chiuso il mercoledì 
 Sale espositive del piano nobile di Palazzo Medici Riccardi - via Cavour 3 Firenze
Allestimento 
Stefano Maurri, Art Director
Penko Bottega Orafa e ModoFiorentino Ass.
Video installazioni e foto: Studio Fotografico Polistampa
Catalogo a cura di Anita Valentini, Ed. Polistampa
www.penkofirenze.it

13 febbraio 2015

IL MADE IN ITALY DI "ARTIMONDO" E DE "L'ARTIGIANATO IN FIERA" SBARCA IN CINA

L’handmade di qualità de L’Artigiano in Fiera e di Artimondo sbarca in Cina.Ge.Fi. - Gestione Fiere S.p.a. ha, infatti, firmato con IZP Technologies Group un accordo strategico che condurrà, nel mercato cinese, i migliori prodotti artigianali italiani.

La società di servizi che organizza a Milano la più grande rassegna di settore a livello internazionale e ha dato vita allo shop on line Artimondo compie, così, il primo passo per favorire il processo di internazionalizzazionedi migliaia di micro imprese.

Nell’ambito della partnership, siglata a Milano dal presidente Antonio Intiglietta e dal Ceo Luo Feng, le due aziende si sono impegnate a sviluppare un progetto comune sul portale Haixuan, promosso dal gruppo con sede a Pechino allo scopo di facilitare il commercio di brand internazionali. In particolare, le parti realizzeranno un canale dedicato, denominato “Artimondo Italian Life Style by Artigiano in Fiera”.


A partire dal 1° Maggio, saranno così disponibili sulla piattaforma asiatica prodotti (abbigliamento, enogastronomia, gioielli, arredamento, oggettistica, salute e bellezza) realizzati da artigiani italiani. Professionisti selezionati da Ge.Fi. nel corso dell’attività ventennale condotta nel settore fieristico e, negli ultimi anni, nel campo dell’e-commerce.

Il nuovo partner, IZP, è un’azienda hi tech che propone una strategia di marketing big data. Il gruppo -  fondato da Luo Feng - è la principale data analysis agency in Cina, svolgendo ricerche di mercato sull’85% degli utenti Internet.

L’accordo con IZP rappresenta il primo tassello di un più ampio progetto teso a favorire l’internazionalizzazione delle micro imprese che operano nell’ambito de L’Artigiano in Fiera - ha dichiarato il presidente di Ge.Fi. S.p.a., Antonio Intiglietta -. L’obiettivo è quello di dare continuità a questo fenomeno sociale e culturale, offrendo ai suoi protagonisti una vetrina internazionale con Artimondo. Grazie al nostro nuovo partner, tra qualche mese, i nostri espositori potranno raggiungere il mercato cinese con la bellezza e l’originalità di prodotti già apprezzati in Italia e in Europa”.

10 febbraio 2015

DESIGN FOR PET: CREATIVI E AMANTI DEGLI ANIMALI FATEVI AVANTI!

Sì, avete capito bene, ecco un concorso dedicato agli amici a 4 zampe, che prevede la progettazione di accessori per il mondo pet, con particolare attenzione ai cani e gatti.

"Design for pet" richiede ai creativi di analizzare le abitudini comportamentali e alimentari degli animali al fine di studiare nuove forme e tipologie di accessori destinati a migliorare il loro comfort e benessere.

La partecipazione è gratuita ed aperta a designer italiani e stranieri che abbiano raggiunto il diciottesimo anno d’età; è ammessa la partecipazione a gruppi di progettisti rappresentati da un capogruppo che sarà l’unico responsabile e referente. È comunque ammessa la presentazione di più idee progettuali.

Per partecipare al concorso “Design For Pet” sarà necessario iscriversi su 
Promotedesign.it e seguire la procedura guidata per inviare gli elaborati. 
Ogni partecipante dovrà produrre delle immagini in alta qualità che specifichino al meglio il progetto, inoltre è necessario accompagnare ogni progetto da una descrizione testuale che non superi le 1000 battute spazi inclusi. 

I designer potranno inviare le loro idee a partire dal 01 febbraio 2015 fino alla mezzanotte del 15 marzo 2015.

Non ci sono limiti alla tipologia di progetto, purché sia studiato per una realizzazione mediante stampa 3d e con un ingombro massimo di 2000x1000x1000 mm.


Le tecnologie utilizzabili per la realizzazione del prototipo sono:
. Stereolitografia finitura trasparente oppure  metallizzata o verniciatura con colore a scelta
. Sinterizzazione che può comunque essere verniciata a scelta
. FDM con materiale ASA che è davvero molto bello e definito e anche in questo caso si ha la possibilità di verniciarlo.
. Objet, con la quale potremmo realizzare elementi flessibili in gomma/rigido co-stampati.
. Taglio Laser con il quale si possono fare diversi elementi anche decorativi in plexiglass o legno.
. Fresatura in diversi materiali plastici che possono poi essere verniciati o metallizzati (da usare per elementi molto grandi e con un volume pieno).

I 3 progetti vincitori verranno prototipati mediante stampa 3D, ed esposti al prossimo Fuorisalone (14/19 aprile 2015) all’interno dell’evento Din-Design In organizzato nella strategica location di via Massimiano, 6 – via Sbodio, 9 in zona Lambrate. 

Inoltre con i designer vincitori verrà stipulato regolare contratto che prevede il riconoscimento di royalties sulla commercializzazione dei prodotti i quali entreranno all’interno del catalogo di Clappet.com.

Ulteriori informazioni sulla partecipazione al concorso possono essere richieste tramite mail: info@promotedesign.it o telefonicamente: 02 36580208.

6 febbraio 2015

AL VIA LA VI EDIZIONE DEL CONCORSO "IL SAPERE DELLE MANI"

Come ogni anno torna il concorso "Il Sapere delle mani", giunto alla sua VI edizione, che si rivolge ad Artigiani, Artisti e appassionati di tecniche Creative e invita tutti a partecipare con una propria Opera.

Come ogni anno il Concorso si articola in due sezioni: una generica relativa all'Artigianato Artistico e una speciale che quest’anno è dedicata al “Ferro”.

Vi ricordiamo che la domanda di ammissione deve pervenire entro il 14 marzo 2015.


Tutte le Opere selezionate saranno esposte il 16 e 17 Maggio 2015 presso il Museo del Fiume di Nazzano e, con l’occasione, nelle suddette date ci sarà per le vie del Borgo di Nazzano il “Mercato Artigianale”.

La premiazione finale avverrà nella sala Polivalente del Museo del Fiume di Nazzano il 17 Maggio 2015.

Regolamento del Concorso e la domanda di ammissione sono pubblicate nel blog
http://ilsaperedellemani.wordpress.com 

Inoltre nei giorni della manifestazione si svolgeranno dei "CORSI IN PIAZZA" di Artigianato, aperti a tutti. 

Come ogni anno, buon divertimento e in bocca al lupo ;)
  


3 febbraio 2015

FABRIZIO SUSI, CLAUDIO PIERFEDERICI, STEFANIA RENDINE - MICROSTUDIO BY MAKE TANK


Questi sono i makers di Febbraio che ospitiamo grazie a MakeTank...siete curiosi di conoscerli? Leggete qua :)

CHI SONO:
Microstudio è uno studio di architettura e design che coinvolge tre architetti (Fabrizio Susi, Claudio PierfedericiStefania Rendine). Dal 2011 lo studio inizia ad autoprodurre e a vendere una linea di complementi d'arredo e di oggettistica rigorosamente made in Italy. 
La forza di progettare e produrre unita alla conoscenza dei materiali e alla creatività ha fatto sì che nel 2014 la Ray Ban scegliesse Microstudio per progettare e realizzare un gadget esclusivo da regalare agli ospiti della presentazione della nuova linea di occhiali.


FORMAZIONE:
Un team di tre architetti che all’interno dello studio, pensato e gestito come una vera e propria startup, hanno scelto di occuparsi ciascuno di un settore specifico: attività commerciale, relazioni con i produttori, comunicazione.

LAVORO ATTUALE E PROGETTI FUTURI: 
Attualmente Microstudio sviluppa e immette sul mercato dei prodotti originali, ma è anche in grado di confrontarsi con commesse esterne, come nel caso di Ray Ban. Tra i progetti futuri l’ampliamento della linea firmata Microstudio e l’espansione nel mercato nazionale e internazionale.


Microstudio nasce come studio di architettura e design ma negli ultimi anni concentra la propria attività sul design

Dal 2011 inizia a produrre complementi d'arredo in lamiera tagliata al laser e verniciata a polvere. L'acciaio è solo il primo materiale usato: infatti nel corso degli anni vengono realizzati oggetti in cartone, polistirolo resinato con cemento, legno, cinture di sicurezza, plexiglass e in acciaio inox satinato

Attualmente Microstudio ha una linea di complementi d'arredo tra cui spiccano il portaombrello Lello e il servomuto HMH e una linea di oggettistica che vede tra i bestseller il portachiavi da parete Icon e il porta auricolari Guffietto

Microstudio cerca di dare a tutti i suoi articoli un carattere che li renda distinguibili o per l'eleganza e l'estrema cura del dettaglio come nel caso dei complementi d'arredo, o per la carica ironica ed evocativa che contraddistingue la linea di oggettistica. Il tutto rigorosamente e orgogliosamente made in Italy.

Microstudio ha aderito al progetto MakeTank – Custom Italian Design – il marketplace dei Maker italiani

CONTATTI
info@maketank.it
info@microdesignstudio.it


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...