30 gennaio 2015

RICOMINCIANO I CORSI ALL'ATELIER DEGLI ARTIGIANELLI A FIRENZE

Un'importante notizia per tutti coloro che amano regalarsi lezioni di artigianato artistico.

All'Atelier degli Artigianelli di Firenze ricominciano i corsi di carte marmorizzate e di restauro di opere d'arte su carta.

Troverete tutte le informazioni qua sotto :)




27 gennaio 2015

DESIGNWINMAKE METAL EDITION: UN NUOVO CONCORSO PER VOI TARGATO MAKETANK


DesignWinMake diventa Metal e sceglie la tecnica del taglio laser su lamiera metallica come protagonista della nuova edizione del contest di product design promosso dal marketplace MakeTank, il service LaserMio, e il web magazine di arredamento e design Arredativo.it.

Concorso a tema libero per la progettazione di oggetti innovativi in lamiera metallica, DesignWinMake Metal Edition si rivolge a Maker e Designer (singoli, in gruppi o associazioni senza fini di lucro), attivi in tutta Europa. 

I progetti ammessi in concorso possono essere oggetti singoli (gioielli, accessori da indossare…) o una linea di complementi (di arredo o di uso quotidiano ecc…), non industrializzati o commercializzati in precedenza e pensati per l’e-commerce, quindi maneggevoli, poco ingombranti e semplici da spedire. Tra i criteri di valutazione: originalità, innovazione progettuale, massima funzionalità, attenzione ai costi di produzione e semplicità nella realizzazione.

Per partecipare al concorso è richiesta la compilazione di un form d’iscrizione pubblicato sul sito www.designwinmake.it e l’invio, secondo le procedure indicate nel bando, degli elaborati richiesti entro il 31 marzo 2015. Per la scelta del materiale metallico e le specifiche tecniche del progetto si rimanda al testo del bando. Per testare la fattibilità dei file .dxf necessari per il taglio laser del progetto, ogni partecipante dovrà registrarsi sul sito www.lasermio.com e seguire la procedura prevista. Tutti i progetti in gara, infatti, dovranno essere producibili dal partner tecnico Lasermio. La partecipazione al concorso è gratuita.



La giuria, composta da Andrew Boffa (architetto), Laura Calligari (Arredativo.it), Cecilia Chiarantini (IED Firenze), Laura De Benedetto (MakeTank) e Stefania Zorzan (Lasermio), valuterà i progetti e proclamerà, entro il 15 aprile 2015, il vincitore di DesignWinMake Metal Edition

Il prototipo del progetto primo classificato sarà realizzato, a spese dei promotori, presso il partner Lasermio e verrà messo in vendita su MakeTank in esclusiva per i primi 12 mesi, contraddistinto dal logo DesignWinMake

La premiazione del progetto vincitore si svolgerà a Firenze in occasione dell’edizione 2015 di Florence Design Week (27-31 maggio).

Cosa si aspetta MakeTank dai progetti in gara? “Ci piacerebbe vedere dei progetti creativi ma concreti – afferma Laura De Benedetto di MakeTank – con costi di produzione contenuti e che risolvano problemi reali con un tocco di eleganza. La lamiera metallica, infatti, con le sue caratteristiche di flessibilità e luminosità è in grado di impreziosire qualsiasi oggetto”. 
Quali sono le potenzialità di una tecnica come il taglio laser nel settore del product design? “Il taglio laser ha enormi potenzialità, analoghe a quelle della stampa 3D, nella realizzazione di piccole serie di oggetti di design autoprodotti e nella prototipazione rapida. A maggior ragione se il service nasce da un’azienda industriale storica, come nel caso di Lasermio, dotata di machine in grado di realizzare anche oggetti singoli”.


 Un’affermazione confermata da Stefania Zorzan di LaserMio, che aggiunge: “Il nostro service dispone di una tecnologia davvero all’avanguardia, come i laser fibra che permettono il taglio di rame e ottone. Ecco perché ci aspettiamo molto dai progetti in gara. Vorremmo poter valutare progetti nuovi, freschi, giovani, che escano dagli schemi, ma che siano al tempo stesso utili e apprezzati dal mercato”. 
Un consiglio per i partecipanti al contest?Direi di partire da una domanda semplice, ma fondamentale: ‘Cosa chiede il mercato?’ E’ inutile creare oggetti che nel mercato non troverebbero spazio né opportunità. Bisogna pensare a un oggetto con un appeal commerciale, un prezzo coerente, che sia utile, innovativo e anche bello. Non dimentichiamo poi che deve essere facilmente spedibile al cliente finale! Facile, no?”.

22 gennaio 2015

RI-DEFINIRE IL GIOIELLO: I 5 SENSI RACCONTATI DA 40 GIOIELLI

Nuovo appuntamento con la quarta edizione del progetto Ri-definire il gioiello curato da Sonia Patrizia Catena con l’obiettivo di valorizzare le diverse espressioni del gioiello contemporaneo.

Progetto che dal 2010 ha l’obiettivo di diffondere e valorizzare una nuova estetica del gioiello contemporaneo tramite la ricerca di materiali innovativi e sperimentali, coinvolti in un processo creativo dove il valore aggiunto lo fa l’idea.



Dallo scorso settembre “Ri-definire il Gioiello” è ormai occasione d’incontro per amanti dell’arte e del gioiello. Una realtà creativa in continua crescita che vede impegnati sempre più artisti, orafi e designer per rinnovare la nozione di ornamento tradizionale e farne una forma d’arte autonoma, attraverso la ricerca di materiali innovativi e sperimentali.

Questa volta il tema è dedicato ai cinque sensi: il gioiello come “gusto” (aromi, sapori); “vista” (forme, colori); “olfatto” (profumi, odori); “tatto” (matericità, plasticità) e “udito” (suoni, rumori).


Un progetto che nasce con l’intento di riunire in diverse gallerie milanesi, artisti, orafi o designer dalla differente cifra stilistica e appassionati di originali soluzione creative. 

Sin dal primo appuntamento con “Ri-definire il Gioiello” e nei successivi incontri, la curatrice Sonia Patrizia Catena, nella cornice di gallerie e spazi di design, vuole lanciare il messaggio che il gioiello può entrare a pieno titolo anche nell’arte contemporanea. Un progetto ormai consolidato, grazie alla collaborazione di numerosi partner.



In mostra:
Ballabio Malvina, Bezerra Màrcia, Bosio Olar Slobodanka, Bruni Michela, Casati Loriana, Catalano Erminia, Cerasoli Danila&Carbone Bernarda, Chimajarno (Trentin Chiara), Del Gamba Agnese,  Eandare (Giovanninetti Lucilla), Ercolani Sandra, E-vasiva, Fenili Antonella, Finny’s Design (Vitali Alessandra), Forte Laura, Fragiliadesign (Di Virgilio Francesca), Garbin Mara, Ghilardi Eleonora, Giardinoblu, Giuffrida Lorena, Lacerenza Carmela, Lanna Elisa, Leek (Porro Francesca), Liscia Micaela, Lovisetto Leonia, Maracanta (Bombardelli Lorena), Meri Macramè Gioielli (Iotti Marisa), Mia Gioielli Contemporanei (Sanfilippo Simona), Monguzzi Giovanna, Monti Arduini Olivia, Palmas Loana, Renzulli Alessandra, Rocco Maddalena, Rombolà Rosalba, Rossi Elena, Rotta Monica, Sala Alex, Soria Antonella, Volpi Laura, Wire Dèco Design (Minelli Fabiana).                                                      

Opening: 22 gennaio 2015 dalle ore 18.00
Galleria Rossini
Viale Monte Nero 58, Milano
La mostra resterà aperta fino al 24/01/2015
Orari: da martedì a sabato
10.00 – 19.00 orario continuato

L’ultima mostra itinerante sarà dal 7 al 13 febbraio 2015 presso lo Spazio E,
Alzai Naviglio Grande - Milano.

19 gennaio 2015

RHINOCEROS 2015: ALLA SCUOLA DI ARTE SACRA DI FIRENZE UN CORSO PER ARTISTI-ARTIGIANI

24 ore totali, suddivise in 6 giornate da 4 ore per apprendere i fondamenti, la creazione di geometrie 2D, la modellazione ed editing 3D e le tecniche di modellazione avanzata di Rhinoceros.

Rhinoceros è un software tra i più diffusi nell’ambito della progettazione e design di forme complesse, molto utilizzato nel settore dell’artigianato artistico e dell’industria per la modellazione, la creazione e il design di oggettistica (gioielli, calzature, moda e borse, meccanica, architettura e design industriale).

Il corso è pensato per artigiani professionisti e ospita un massimo di 5 studenti. Al termine di ogni corso di Rhino, per tutti coloro che avranno raggiunto gli obiettivi minimi previsti, è previsto il rilascio della Certificazione Ufficiale riconosciuta McNeel.

I corsi di Rhino della Sacred Art School Firenze sono tenuti da Francesco Paganini, docente autorizzato MC Neel (ART – Authorized Rhino Trainer), con oltre 10 anni di esperienza nella progettazione tridimensionale nel settore orafo.



Fondamenti di Rhino:
Presentazione di Rhinoceros.  Differenza tra le geometrie Nurbs e i diversi modellatori 3D. Panoramica sulla modellazione Nurbs e superfici. Interfaccia del programma. Descrizione menù. Barre degli strumenti. Gestione delle viste dell’area grafica.

Creazione di geometrie 2D:
Disegno di curve bidimensionali. Utilizzo degli strumenti di “Snap” e dei vincoli. Gestione dei livelli. Comandi di analisi. Editing  e trasformazione degli oggetti.

Modellazione ed editing 3D:
Modellazione di solidi e superfici- Operazioni Booleane. Creazione di forme deformabili.
Gestione “control point”. Quotatura di un modello, creazione messa in tavola, ”Layout” e stampa. Importazione ed esportazione modelli 3D, compatibilità con i software di settore. Rendering con Rhino Render e Flamingo.

Tecniche di modellazione avanzata:
Creazione curve complesse: grado di una curva, continuità di curva e superficie, grafico curvatura. Uso bitmap di sfondo. Creazione di un modello a partire da un disegno 2D.

Calendario:
2, 9, 16, 23 febbraio e 2 e 9 marzo 2014 in orario 9.00-13.00

Modalità di partecipazione 
Gli iscritti devono portarsi il proprio PC con istallato Rhinoceros versione gratuita di prova scaricabile dal sito della Scuola.

INFO
Corso semi-intensivo Rhinoceros 
a partire dal 2 febbraio 2014
055 350376 - 333 7174600

16 gennaio 2015

ELISA RADICE


Ecco a voi la nostra seconda "ospite" da Make Tank :)

CHI SONO:
Elisa Radice è una designer, che vive e lavora a Monza.

FORMAZIONE:
Diplomata in Design per l’arredamento all’Istituto d’Arte di Monza, Elisa consegue poi la laurea magistrale in Fashion Design al Politecnico di Milano. Frequenta corsi privati di cartamodelli per la moda e fashion marketing. Inizia a lavorare come graphic designer e scopre il mondo dell’artigianato digitale grazie ad articoli di giornali e alcuni workshop del Salone del Mobile.  Nel 2013 Elisa ha vinto il Premio speciale MIBACT Patrimonio Culturale con City Stencil, un progetto che riproduce su semplici stencil i tratti immediatamente riconoscibili delle città d’arte italiane. Premio che le ha permesso di partecipare all’Open Design Italia, a Venezia.

LAVORO ATTUALE E PROGETTI FUTURI: 
Elisa realizza orologi da parete e piccoli accessori per la cucina con il marchio Design185 e gioielli griffati Casa94. Con quest’ultimo marchio sperimenta sempre nuovi materiali che recupera dalle grandi industrie, realizzando accessori moda in pelle (collane, bracciali e orecchini). Il suo obiettivo è arricchire la sua collezione di nuovi elementi decorativi per la casa, sempre in alluminio, e cake topper personalizzabili, ideali per matrimoni, battesimi e qualsiasi altra festività.


I lavori di Elisa Radice sono innovativi - per l’oggettistica destinata alla casa- per la particolare tecnica usata, il taglio ad acqua, tecnica non comune tra i maker che le permette di lavorare su materiali spessi, senza alterarne le proprietà. Il tutto rifinito con una lavorazione artigianale. 
Le fonti della sua ispirazione? Foto scattate in viaggio, immagini trovate sfogliando riviste, disegni di fantasia. Nella sua recente fase professionale accanto ad eleganti orologi in alluminio spazzolato, realizza piccoli oggetti per la cucina ottenuti da lastre di plexiglass e legno tagliate a laser e del tutto personalizzabili, come gli stencil cappuccino ispirati ai social network o gli stencil zodiacali e il dosa-spaghetti ispirato alla Vespa. Nel 2012 è nata Casa94, una collezione di gioielli realizzati con scarti di produzione degli orologi e lavorati a mano per ottenere originali pendenti a cui è abbinato del tessuto. Tra le ultime creazioni anche pezzi unici come collane in pelle.

CONTATTI
Store di MakeTank:


13 gennaio 2015

ANCHE ALLO IED E' ARRIVATO PITTI!

In città è davvero "contagioso" :P

Ecco gli appuntamenti dello Ied Firenze in occasione di questa nuova edizione di Pitti Immagine 2015.

Non mancate!


9 gennaio 2015

MASTER CLASS IN SARTORIA SU MISURA. A FEBBRAIO A FIRENZE

A Febbraio, grazie al contributo di OmA Firenze, Fondazione Livorno e Fondazione CR Prato, quattro designer di moda e quattro sarti saranno i protagonisti della prima Master Class di Interscambio Formativo (In.Fo) tra le Fondazioni associate a OmA. 

Una Master Class intensiva della durata di 15 giorni  in sartoria e design di moda. Il corso si rivolge a giovani tra i 20 e i 40 anni che provengano da studi nell'ambito della sartoria tradizionale e del design di moda. Il progetto intende valorizzare le peculiarità dei singoli territori e stimolare un dialogo costruttivo e efficace tra la progettazione e la realizzazione dell'oggetto finale. 


Per far ciò i partecipanti verranno suddivisi in gruppi di due persone, un designer e un sarto che insieme dovranno trovare soluzioni per produrre un capo finale tecnicamente realizzabile, senza sacrificare la creatività. Il bagaglio culturale di ognuno, le tipicità regionali, le tradizioni locali e le ispirazioni personali saranno altrettanto favorite e incentivate, in modo da conferire ulteriore forza creativa al progetto. 

Obiettivi del progetto

  • definire un metodo educativo che coniughi l'eredità del passato con l'innovazione
  • promuovere l'accesso all'impiego per giovani nel settore artigianato artistico
  • offrire strumenti didattici sotto forma di focus che si sviluppano nel brevissimo periodo pur mantenendo alto lo standard educativo
  • stimolare la creatività e le peculiarità territoriali


 Per favorire uno svolgimento del corso il più possibile omogeneo e veloce, a ogni gruppo verranno forniti 3 cartamodelli base. I designer potranno lavorare sulla personalizzazione del capo attraverso la modifica di tagli, colli, tasche, ampiezze, lunghezze. Ai sarti il compito di lavorare con inserti, volant, diritti fili per giungere alla confezione del capo finale.


Ogni coppia avrà poi a disposizione un piccolo budget che dovrà spendere nell'acquisto di accessori e materiali che personalizzino ulteriormente il progetto (fodere, piume, filati, fiori, bottoni...).

I capi verranno progettati e realizzati nel corso dei 15 giorni di Master Class, per essere poi esposti il giorno della consegna degli attestati di partecipazione. I capi verranno poi messi a disposizione delle Fondazioni che aderiscono al progetto in modo che ognuna possa (a suo piacimento) progettarne un’esposizione che valorizzi l’esperienza.
La Master Class sarà poi completata con visite pomeridiane a sartorie e botteghe artigiane specializzate nel settore dell’accessorio di moda, lezioni di tintura vegetale e merceologia del tessuto, nozioni base di nuove tecnologie applicate all'artigianato tessile (CAD).

I costi del corso sono totalmente sostenuti dai tre partner del progetto (OmA Firenze, Fondazione Livorno, Fondazione CR Prato) e sono comprensivi di tutti i materiali, le visite, vitto e alloggio. 

Il corso è riservato a persone tra i 20 e i 40 anni residenti o domicialiate nelle provincie di Prato, Livorno, Firenze che abbiano maturato studi nel settore sartoria su misura e design di moda (per i dettagli sul livello di formazione richiesto consultare ALLEGATO A e ALLEGATO B). 

Candidature entro il 20 gennaio 2015. Le candidature dovranno essere corredate da lettera di motivazione e inviate all'indirizzo info@osservatoriomestieridarte.it. Per domande o informazioni aggiuntive Benedetta Zini 055 5384966

INFO
Interscambio Formativo
Master Class in Sartoria e Design di Moda
durata: 15 giorni (16-27 febbraio 2015)
Candidature entro il 20 gennaio 2015
055 5384966
info@osservatoriomestieridarte.it

7 gennaio 2015

"EXHIBITION CIRCUS"- SCARPE E INTARSI PER ZOUGANISTA


"Exhibition Circus" HisashiHidanoBaby × ZouganistaUna mostra unica nel suo genere, quella in cartellone durante il prossimo Pitti Immagine. Una mostra dal tema "fantastico": il Circo. Una mostra dove il legno e l'intarsio incontrano le scarpe dei bambini, le magiche aiutanti dei primi passi.



Una mostra che soprattutto ha fatto dialogare due artigiani giapponesi adottati da Firenze: Hisashi Hidano, shoes designer, che ha disegnato 10 modelli "baby" e Takafumi Mochizuki (Zouganista) che ha trasformato tutto in legno intarsiato.

Iniziare a camminare, con la prospettiva di andare davvero lontano...è ciò che ci piace immaginare ci sia dietro i lavori di questi maestri d'arte!

INFO
"Exhibition Circus" HisashiHidanoBaby × Zouganista
Dal 10 Gennaio al 16 Gennaio 2015 (durante Pitti Uomo)
10:00-20:00
via del Moro 56r Firenze 50123
e dal 20 al 25 Gennaio
Piazzetta dei Del Bene 7a

...vi lasciamo con una piccola anteprima :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...