30 giugno 2014

GERLAHANDMADE A "NON SPRECARE": PREMIO DI RICICLO CREATIVO

La nostra "protagonista" Francesca Gerlini, in arte GerlaHandmade ha bisogno di voi, di noi, di tutti! 

In questi giorni sta partecipando a "Non sprecare", premio nato da un’idea di Antonio Galdo, che promuove progetti e buone pratiche economiche e sociali che mettano in discussione il paradigma contemporaneo dello spreco.
Il Premio si rivolge a diversi segmenti della società civile. Si articola in quattro sezioni (Personaggio, Aziende, Istituzioni e Associazioni, Scuole) rivolte a persone fisiche e/o giuridiche che abbiano realizzato, nel corso dell’anno decorrente, originali e utili iniziative antispreco.
Per la prima volta con l’edizione di quest’anno, il Premio prevede anche una sezione Giovani, rivolta a singoli individui o gruppi di persone, di età non superiore ai trent’anni, che presentino idee innovative per possibili start-up future o potenziali iniziative sociali che incarnino al meglio lo spirito del Premio.
Da quest’anno sarà l’università LUISSGuido Carli”, uno degli atenei più green d’Italia, ad ospitare il Premio Non sprecare. E sarà la LUISS a fornire la collaborazione scientifica e logistica, all’interno dell’attività accademica del Dipartimento di Scienze Politiche. “La sostenibilità economica, sociale e ambientale è un obiettivo molto sentito dalla nostra università e per questo abbiamo aderito al progetto del Premio Non sprecare” spiega Giovanni Lo Storto, direttore generale della LUISS.


Francesca Gerlini, classe 1980, partecipa con le sue "Manipolazioni Creative". Partendo dall’idea che ogni creazione è frutto di una manipolazione mentale (da cui il nome della linea), Francesca realizza una linea di accessori con oggetti e materiali meccanici riciclati, quali bulloni, chiavi inglesi e ingranaggi interamente riciclati. Composta da pezzi unici o in serie limitate a pochissimi esemplari, gli accessori nascono da procedimenti artigianali adattati ad uno stile sorprendente e moderno, segnato dal rigore estetico delle forme e dalla libera espressione della fantasia nel rispetto della tradizione del made in Italy.

La linea GerlaHandmade, partendo da una piccola realtà privata, ha raggiunto diversi successi in pochi anni: attiva partecipante a numerosi eventi romani, come la Biennale MArte Live, vanta oggi boutique aperte in numerose città italiane, come Milano, Modena, San Felice Circeo, Firenze, Como e Bressanone.

L’esperienza delle ‘Manipolazioni’ di Francesca rappresenta, come altre piccole realtà diffuse in tutto il mondo, il tentativo riuscito non solo di riciclare materiali altrimenti buttati, ma soprattutto di sensibilizzare le società e le economie fondate sul consumo a nuovi paradigmi. Un piccolo contributo a favore della sostenibilità e dell’ambiente, grazie alla riscoperta del grande potenziale della fantasia e della creatività umana.

Condividete l'articolo a questo link, contribuirete a far "vincere" la nostra protagonista" ;)

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...