30 giugno 2014

GERLAHANDMADE A "NON SPRECARE": PREMIO DI RICICLO CREATIVO

La nostra "protagonista" Francesca Gerlini, in arte GerlaHandmade ha bisogno di voi, di noi, di tutti! 

In questi giorni sta partecipando a "Non sprecare", premio nato da un’idea di Antonio Galdo, che promuove progetti e buone pratiche economiche e sociali che mettano in discussione il paradigma contemporaneo dello spreco.
Il Premio si rivolge a diversi segmenti della società civile. Si articola in quattro sezioni (Personaggio, Aziende, Istituzioni e Associazioni, Scuole) rivolte a persone fisiche e/o giuridiche che abbiano realizzato, nel corso dell’anno decorrente, originali e utili iniziative antispreco.
Per la prima volta con l’edizione di quest’anno, il Premio prevede anche una sezione Giovani, rivolta a singoli individui o gruppi di persone, di età non superiore ai trent’anni, che presentino idee innovative per possibili start-up future o potenziali iniziative sociali che incarnino al meglio lo spirito del Premio.
Da quest’anno sarà l’università LUISSGuido Carli”, uno degli atenei più green d’Italia, ad ospitare il Premio Non sprecare. E sarà la LUISS a fornire la collaborazione scientifica e logistica, all’interno dell’attività accademica del Dipartimento di Scienze Politiche. “La sostenibilità economica, sociale e ambientale è un obiettivo molto sentito dalla nostra università e per questo abbiamo aderito al progetto del Premio Non sprecare” spiega Giovanni Lo Storto, direttore generale della LUISS.


Francesca Gerlini, classe 1980, partecipa con le sue "Manipolazioni Creative". Partendo dall’idea che ogni creazione è frutto di una manipolazione mentale (da cui il nome della linea), Francesca realizza una linea di accessori con oggetti e materiali meccanici riciclati, quali bulloni, chiavi inglesi e ingranaggi interamente riciclati. Composta da pezzi unici o in serie limitate a pochissimi esemplari, gli accessori nascono da procedimenti artigianali adattati ad uno stile sorprendente e moderno, segnato dal rigore estetico delle forme e dalla libera espressione della fantasia nel rispetto della tradizione del made in Italy.

La linea GerlaHandmade, partendo da una piccola realtà privata, ha raggiunto diversi successi in pochi anni: attiva partecipante a numerosi eventi romani, come la Biennale MArte Live, vanta oggi boutique aperte in numerose città italiane, come Milano, Modena, San Felice Circeo, Firenze, Como e Bressanone.

L’esperienza delle ‘Manipolazioni’ di Francesca rappresenta, come altre piccole realtà diffuse in tutto il mondo, il tentativo riuscito non solo di riciclare materiali altrimenti buttati, ma soprattutto di sensibilizzare le società e le economie fondate sul consumo a nuovi paradigmi. Un piccolo contributo a favore della sostenibilità e dell’ambiente, grazie alla riscoperta del grande potenziale della fantasia e della creatività umana.

Condividete l'articolo a questo link, contribuirete a far "vincere" la nostra protagonista" ;)

24 giugno 2014

SAN GIOVANNI BATTISTA: QUEST’ANNO A FIRENZE LO CELEBRANO I TIROCINANTI!

Dopo la bella inaugurazione del Museodel Novecento, Firenze festeggia oggi il suo patrono e lo fa, tra le tante iniziative, anche con una mostra dedicata proprio a San Giovanni Battista e allestita nella sede dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Questo allestimento racconta la “fine tirocinio” dei dieci studenti del primo corso in artigianato e arte sacra della Sacred Art School Firenze. Un percorso formativo di particolare eccellenza e soddisfazione che ha visto una intensa collaborazione tra la Scuola di Arte Sacra che ha guidato il percorso di studio e OmA che ha consentito il perfezionamento presso le botteghe artigiane d’eccellenza. 


Cornici Maselli, Paolo Penko Bottega Orafa, La bottega dei Grassi Nesi, Aliani e Perini, Picchiani e Barlacchi oltre a istituzioni come l’Opera del Duomo di Firenze, la Fondazione Arte della Seta Lisio e la stessa Scuola di Arte Sacra sono i soggetti impegnati nella fase finale del progetto.  

L’immediato inserimento nella quotidianità del lavoro di bottega ha dato vita all’idea di coinvolgere gli studenti nella realizzazione di un’opera artistica dedicata a San Giovanni Battista, che rappresentasse la prima vera occasione di visibilità per questi emergenti artisti  del “sacro”.


Le opere riguardano gli ambiti in cui la Scuola di Arte Sacra prepara i suoi studenti: dal disegno alla pittura, dalla scultura all’oreficeria fino a ebanisteria e tessitura. 
Le opere in mostra rappresentano vari momenti della vita del Santo a partire dall’infanzia  fino alla suggestione biblica della voce che grida nel deserto del Santo che predicava il battesimo di conversione nel Giordano. 

La mostra ha aperto i battenti venerdì 20 giugno alle 16.30 alla presenza del Cardinale Arcivescovo Giuseppe Betori e proseguirà nella Sala delle Colonne nella sede dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze fino al 26 giugno per poi trasferirsi alla Scuola di Arte Sacra nell’edificio delle Pavoniere (Parco delle Cascine) fino al 14 luglio.
La mostra ha il patrocinio del Comune di Firenze e della Società di San Giovanni Battista.

INFO
San Giovanni Battista. Lavori e studi dalle Botteghe d’Arte e Artigianato 
Ente Cassa di Risparmio di Firenze  -Via Bufalini 6,  Firenze 
20-26 giugno 2014 (inaugurazione 20 giugno ore 16.30)
Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 19 
Scuola di Arte Sacra 27 giugno - 14 luglio 2014
Per informazioni sulla Scuola: 
info@sacredartschool.com | www.sas-f.com| tel. 055 350376 (dalle 9.30 alle 13.30)



17 giugno 2014

ECCELLENZE IN DIGITALE

Il connubio tra artigianato e web si fa sempre più stretto.
L'appuntamento è per giovedì 19 Giugno allo Ied Firenze, Via Bufalini 6/r, alle ore 10.00.

Grazie alla rete, i nostri talenti non avranno più confini!


13 giugno 2014

BOTTEGA SCUOLA: A SIENA SI FORMANO GLI ARTIGIANI DEL DOMANI

Ecco quelle novità che a noi piacciono tanto! 
Regione Toscana, Provincia di Siena e CIA Siena (Cassa Integrazione Assistenza, l’ente bilaterale del settore artigiano) firmano un protocollo per dare l'avvio alla Bottega Scuola.

L’intesa punta a definire, anche dal punto di vista del metodo, il modello formativo della Bottega Scuola, con l’obiettivo di recuperare gli antichi mestieri attraverso la rivitalizzazione di produzioni che rischiano di scomparire, ad avvicinare i giovani e gli aspiranti imprenditori a mestieri artigianali che, pur non essendo sotto i riflettori, sono portatori di importanti valori economici, culturali e sociali. Fra le finalità anche quella di fornire strumenti utili per la nascita di microimprese e favorire il ricambio generazionale in quelle già esistenti.


Il protocollo prevede da parte della Regione la definizione degli standard formativi e del quadro metodologico, mentre la Provincia di Siena finanzierà e realizzerà uno o più percorsi, attraverso uno specifico avviso per la selezione dei progetti. L’ente bilaterale affiancherà le Botteghe Scuola in una serie di funzioni specifiche, fra cui la formazione dei maestri artigiani coinvolti e le commissioni di esame per il rilascio della qualifica.

Per la realizzazione delle azioni previste dall’intesa, i firmatari saranno affiancati da Artex Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, che si occuperà, fra l’altro, di dare informazione, coordinare e monitorare la sperimentazione.

Il protocollo, secondo le associazioni, è un ulteriore passo avanti nel chiarire come le Botteghe Scuola possano espletare al meglio le proprie funzioni e una chiara dimostrazione di come mettere in “squadra” più soggetti (Regione Toscana, Provincia di Siena, Associazioni Artigiane, Ente Bilaterale, Artex) possa contribuire, in modo significativo, a rendere sostenibili queste prime sperimentazioni di Bottega Scuola. Sperimentazioni che si auspica possano trovare un adeguato sostegno anche nelle risorse che arriveranno in Toscana con i nuovi Fondi Strutturali.

INFO
Bottega Scuola
info@bottegascuola.it
www.bottegascuola.it

9 giugno 2014

ARTE+DESIGN= CONCORSO “DESIGN COLLECTION”

Prima di abbandonarvi alla meritata pausa estiva, concedetevi questo ultimo sprint finale! Fino al 15 Luglio c’è la possibilità di partecipare alla “DESIGN COLLECTION”, una selezione di opere d’arte di alta qualità e dall’impatto visivo contemporaneo, concepite per essere inserite nei più affascinanti e moderni interni d’arredo.


L’obiettivo del concorso è quello di selezionare 2 artisti vincitori, che andranno a formare la nuova collezione DESIGN COLLECTION dell’azienda MALAMEGI.

Gli artisti vincitori saranno scelti in base alle immagini delle opere inserite nella propria pagina personale del sito web, disponibile dopo aver effettuato l’iscrizione.

Le immagini potranno essere di opere già prodotte o realizzate appositamente per la collezione.

Sono ammesse tutte le tipologie di immagini: quadri, sculture, fotografie, grafiche, grafiche digitali, disegni, ecc., tranne video, installazioni e performance.

I vincitori riceveranno 1.000 € ciascuno.

Per maggiori informazioni visitate il sito http://lab.malamegi.com/

Non c’è tempo da perdere! In bocca al lupo ;)

6 giugno 2014

PITTI IMMAGINE: CLEMSA AL "FASHION FRAMES" DI PALAZZO GADDI

In occasione di Pitti Immagine, torna il 18 Giugno a Palazzo Gaddi a Firenze “Fashion Frames”, il format per lanciare i migliori designer internazionali emergenti in una serata all’insegna del glamour. 
Dalle 18.30 alle 22.30 designer e stilisti mostreranno agli appassionati di moda, giornalisti, blogger e personaggi del jet-set fiorentino le loro creazioni di moda (abiti, gioielli, accessori, make-up). Per aggiungere un tocco in più all’esposizione le atmosfere sono ispirate a quelle di una sala da tennis da tavolo e l’artista internazionale Cristiano Petrucci presenterà le sue sculture realizzate con migliaia di palline da ping pong che si accendono con delle luci led.
Tra i protagonisti della serata ricordiamo la nostra Clemsa con le sue nuove borse, di cui vi diamo una preview qua sotto ;)








La manifestazione è ideata e organizzata da Cristina Egger che proporrà, nel cinquecentesco salone di Palazzo Gaddi di Firenze, un viaggio nel mondo dei new talents italiani e olandesi. La Egger lancia così una piattaforma nella fiera più importante d’Europa, quest’anno con l’Amsterdam Fashion Tv e la Camera Nazionale Buyers come partner ufficiale.
Durante la serata ci saranno le performance di Makeup e hairstyles di HM ispirate ai 4 continenti, il tutto accompagnato dall’esclusivo cocktail – finger food.


Da non perdere!

3 giugno 2014

IL TUSCANY DESIGN CENTER COMBATTE LA PRODUZIONE IN SERIE


Combatti la serialità, scegli il design artigianale” è il claim che per un'altra settimanea afferma con determinazione gli intenti del Tuscany Design Center nella nuova campagna di affissioni (manifesti 6x3) firmata Sidebloom, agenzia di comunicazione di Pisa, che tappezzano la via Aurelia a Pisa: un omino dai connotati riconducibili a un noto marchio multinazionale, è messo letteralmente all’angolo dalla scelta consapevole di un design artigianale frutto di storia, sapienza e, perché no, italianità.


Il riferimento al colosso Ikea è esplicito: l’omino infatti è il tuttofare che compare sulle istruzioni per l’uso della multinazionale svedese e si arrende di fronte alla sapienza, esperienza e tradizione del design artigianale proposto dal Tuscany Design Center che riunisce 20 aziende, con 60 anni di storia in 50 mila metri quadrati di esposizione dove è possibile approfittare della consulenza di esperti arredatori e tecnici e trovare tutti i grandi marchi del design. È una scelta affermata in modo forte e chiaro, con orgoglio, sulla prima uscita pubblicitaria del Tuscany Design Center di Perignano, l’associazione nata nel novembre 2013 tra importanti aziende del settore dell’arredamento, come reazione viva e sinergica alla crisi che ha colpito anche il settore del mobile. Un settore, quello di Perignano, che è sano, ricco di eccellenze riconosciute anche all'estero e che vuole fare della crisi un’opportunità di cambiamento, innovazione e crescita, all'insegna della qualità tutta italiana.


La campagna è in linea con l’indirizzo strategico del Tuscany Design Center che nei primi mesi di attività ha lanciato una proposta dedicata con sconti e servizi mirati agli sposi, sponsorizza un torneo di tennis a fine maggio al Tennis Club Italia di Forte dei Marmi e sta lavorando a un calendario di iniziative che comprendono presentazioni, sfilate, degustazioni di prodotti di qualità toscani per accogliere in luglio e agosto i tanti turisti che scelgono il mare della Versilia, le città d’arte e la campagna toscana.

Il Tuscany Design Center propone un nuovo modello a chi cerca soluzioni di arredo per la propria casa: l'idea è di far diventare via Livornese Est a Perignano, la via del Design Made in Italy della Toscana, un vero e proprio “Salone del mobile diffuso” lungo un chilometro. Una via dove è possibile trovare, insieme all'artigianato di qualità, tutti i marchi italiani più prestigiosi del design e dell’artigianato del mobile.


Attualmente hanno aderito all’Associazione, accanto al Comune di Casciana Terme Lari, le seguenti aziende: ARMET, ARREDAMENTI STEFANELLI, ARREDAMENTI MENICHINI, ARREDAMENTI RETINI, BAGA, BM DI MEONI, CASA DEL MOBILE, CARDINI HOME DESIGN, CIONI EDILIZIA, GALLERY ARREDAMENTI, GRADASSI PASSION, GRILLI ARREDAMENTI D’INTERNI, IL BAGNO DI GORI, LEFORME, MOBILIFICIO DOMUS, MOBIL 4, ROBERTO MATTEOLI, SALUTINI, SPINELLI, TRADIZIONE & DESIGN.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...