31 marzo 2014

LA GALLERIA 33 AD AREZZO COMPIE UN ANNO E SI “REGALA” UNA NUOVA MOSTRA

Era il 5 Aprile 2013 quando Galleria 33 apriva i battenti con la mostra “Fiabe di carta”, presentando un’installazione suggestiva ed emozionale dell’artista milanese Mauro Seresini. 

Dopo 12 mesi d’incessante attività, 11 mostre, esposizioni collaterali, workshops di arte e fotografia, presentazione di libri, progettualità e collaborazioni, la 33 avvia il suo secondo anno con un artista che incarna perfettamente il concept e la mission della galleria, nata per promuovere l’arte e i nuovi talenti. 

Inaugura così il 5 AprilePortraits” la personale dell’artista Guglielmo Alfarone che arriverà da Londra per esibirsi alle ore 19 in una performance di live painting nello spazio di via Garibaldi 33 ad Arezzo. A latere sarà proposta una galleria di disegni appositamente concepiti per l’evento espositivo. Opere uniche, rappresentative di un preciso e non replicabile momento di produzione dell’artista.

Portraits” è davvero un unicum. Una schiera di volti, ritratti viventi, realizzati a grafite e carboncino su carta, tela e tavola. Una messa in mostra del disegno, puro, pulito ed essenziale. Pezzi unici, che hanno un valore ulteriore rispetto alla firma, quello dell’irripetibilità di un lavoro che, sebbene finito, concluso e a tutti gli effetti opera piena dell’artista, ha la valenza di testimonianza di un iter progettuale, di un modus operandi artistico e personale. 


Ogni ritratto parla di un soggetto, che è al contempo particolare, con i suoi tratti fisici e di psicologia della persona raffigurata, e universale, in quanto rappresentativo di uno stato emotivo e cognitivo dell’essere umano. Alfarone “disegna” sentimenti, atteggiamenti ed emozioni attraverso personificazioni tratte dal quotidiano. Non ci sono santi, regine, cavalieri: gli effigiati sono persone comuni, fuori dalla bellezza stereotipata, che non lanciano sguardi accattivanti, ma che emergono e s’impongono con le loro specificità e imperfezioni, in forza del loro essere persone comuni. Ciascuno di loro è “uno di noi”. Gli stessi rappresentano specchi in cui riflettere il sé e traduzioni in bianco e nero di una realtà data, esaminata e riproposta in chiave personale. Sono monumenti alla semplicità e alla verità, ma anche un monito a guardarsi dai falsi miti, dalle icone vuote, da tutto ciò che standardizza e costringe a relegare chi si è in luogo di ciò che si rappresenta.

La mostra è realizzata in collaborazione con Luciferi Visionibus, stamperia d’arte, laboratorio di sperimentazione fotografica e grafica, che, venerdì 11 aprile, sarà sede di una mostra collaterale, presentando la serie di scatti fotografici base dell’opera dell’artista. In questo modo, dalla performance al disegno fino alla fotografia, il lavoro creativo di Alfarone sarà restituito, a ritroso, attraverso la messa in visione dei suoi steps più rappresentativi.

“Portraits” resterà visitabile fino al 26 aprile 2014, aperta dal lunedì al sabato dalle 16.30 alle 19.30 ad ingresso libero.

La mostra, a cura di Tiziana Tommei, è patrocinata da Provincia di Arezzo e sostenuta da Hello Children, centro per l’apprendimento precoce dell’inglese diretto da Sandra Contiero (www.hellochildren.it).


INFO
“Portraits”
Mostra personale di Guglielmo Alfarone
A cura di Tiziana Tommei
5|26. 04. 2014
Opening & Performance 5 aprile h 19
via Garibaldi 33 Arezzo

28 marzo 2014

MARCO CARATELLI


C’è chi riesce a vivere in un proprio tempo. C’è chi riesce a trasformare la propria passione in un lavoro. C’è chi è capace di far rivivere le antiche tradizioni ed emozioni attraverso pennelli e tavole di legno. C’è chi, come Marco Caratelli fa tutto questo.

Marco, giovane artigiano senese diplomato all’Istituto d’Arte e laureato in Storia dell’Arte, dopo varie esperienze a bottega, ha deciso di aprire la sua “Bottega d’arte” proprio nel centro della sua città, per non smettere di dialogare con le opere e le personalità che hanno reso grande Siena.

Il suo laboratorio è in una strada in discesa come è naturale in questo territorio. Ti accorgi che la piccola Bottega è aperta perché fuori c’è una tavola con un angelo a fondo oro. Entri e sei circondato da Madonne e Bambini, dai vasetti di pigmento per fare i colori, dai piccoli cassettini dove trovi i punzoni, da foglie di oro zecchino, colle di coniglio e gesso da doratori, ma anche da…dalla musica di Bruce Springsteen!

In quei metri quadrati, Marco si occupa della progettazione e realizzazione delle sue opere, creando anche soluzioni più moderne e contemporanee, rimanendo fedele ala tecnica utilizzata: tempera al rosso d’uovo, gesso da doratori, colla di coniglio, bolo rosso d’Armenia e oro zecchino 23kr. Il suo “maestro”? Quel famoso manuale trecentesco di Cennino Cennini, che gli ha insegnato come riprodurre belle icone alla « maniera degli Antichi ».

“Perché fai questo lavoro così antico?” ho chiesto.
“Perché solo qui sto davvero bene”.

E farà stare bene anche voi respirare il passato in quei 2mq di arte e passione.

Marco Caratelli
Via Monna Agnese 20

Siena



26 marzo 2014

ZEFFIRELLI-FILISTRUCCHI: MEMORIE DI UN SODALIZIO ARTISTICO IN MOSTRA AL TEATRO DELLA PERGOLA

Figurini, fotografie, lettere, programmi di sala, locandine e accessori. Sono il patrimonio di documenti archivistici originali e spesso inediti che dal 28 Marzo al 16 Aprile racconteranno, al Teatro della Pergola di Firenze, momenti della carriera teatrale del Maestro Franco Zeffirelli attraverso il sodalizio con la storica Bottega fiorentina di parrucche e trucco Filistrucchi (nata nel 1720) nella mostra “Zeffirelli Filistrucchi, memorie di un sodalizio artistico”.

Promossa e organizzata da Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte con la collaborazione della Fondazione Teatro della Pergola, il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Firenze e Toscana verso Expo, la mostra porta alla luce oltre 100 reperti tratti dall'archivio Filistrucchi recentemente ordinato e inventariato da Monica Gallai anche curatrice della rassegna e racconta una storia professionale e di amicizia che affonda le radici nello scorso secolo, quando Pietro Filistrucchi lavorando nel vivo contesto teatrale fiorentino degli anni Quaranta – dove accanto al festival del Maggio Musicale fiorivano realtà come il Teatro della Fiaba e quello Universitario “L. Cherubini”- realizzava parrucche e trucco per talenti della scena tra cui figurava il giovane Zeffirelli, allievo di Luchino Visconti

Un incontro accennato e raccontato nella seconda sezione della mostra. Missive, figurini e fotografie testimoniano infatti come il Maestro si affidasse alla Bottega fiorentina ed alle abili mani del Maestro Pietro, per la creazione di parrucche e trucco di scena. È proprio da quei figurini -  disegnati dallo stesso Zeffirelli ed anche da celebri costumisti amici e collaboratori – da Anna Anni a Piero Tosi a Maria de Matteis – che poi prenderanno forma quelle parrucche che hanno aiutato artisti come Maria Callas ad impersonare celebri personaggi sulla scena. 


È al famoso soprano greco che la mostra dedica, non a caso, la sua terza sezione. Fu grazie anche a Zeffirelli che la Callas apprezzò l'arte di Filistrucchi per portare parrucche - come la moda del tempo dettava - anche nei momenti della vita privata. Tra le chicche scovate e proposte al visitatore in “Zeffirelli Filistrucchi. Memorie di un sodalizio artistico” anche una parrucca originale indossata dalla Callas per un' Armida di Rossini e quella di Medea oltre ad alcuni ciocche-campione dei suoi capelli che il soprano inviò, con tanto di corrispondenza autografa, per commissionare le sue parrucche. 

Arricchita da una scenografia di abiti originali della Fondazione Cerratelli e da immagini che raccontano momenti della bottega e delle persone che collaborarono con Pietro, la mostra si conclude con la sezione 'Grandi Opere'. Dal Don Giovanni a La Lupa (con Anna Magnani) fino alla magnifica Traviata del 1984 al Teatro Comunale di Firenze. 
La genialità di Zeffirelli unita a quella interpretativa di Pietro ha dato vita ad una sinergia artistica che, passando attraverso stima ed amicizia, ha contribuito a far conoscere in tutto il mondo i manufatti di questa storica Bottega fiorentina.

La mostra sarà inaugurata domani, 27 marzo 2014 (Giornata Mondiale del Teatro) alle ore 16.45 presso il Saloncino del Teatro della Pergola, esclusivamente su invito, e proseguirà fino al 16 aprile 2014. Per l’occasione  seguirà il concerto dell’Orchestra da Camera Fiorentina diretto dal Maestro Giuseppe Lanzetta. Soprano Patrizia Cigna. Saranno eseguite celebri arie d’opera di G. Rossini, G. Donizetti e G. Verdi.

INFO
Zeffirelli Filistrucchi Memorie di un sodalizio artistico
a cura di Monica Gallai
28 marzo - 16 aprile 2014
(inaugurazione su invito 27 marzo ore 16.45)
Teatro della Pergola - via della Pergola, Firenze
Allestimento della mostra a cura di Stefano Maurri 
Istallazioni a cura di Elena Bianchini
Catalogo a cura di Monica Gallai con la collaborazione di Gabriele e Gherardo Filistrucchi
ed. Polistampa (Collana editoriale OmA-Spazio Mostre) € 10,00

24 marzo 2014

"HATS ON FILM": LOS ANGELES 2013 - I CAPPELLI DI PAGLIA CHE HANNO FATTO LA STORIA DEL CINEMA

E per fortuna nella vita, a volte, c'è una seconda possibilità ;) Per chi si fosse perso la rassegna "americana" dello scorso anno, ecco un incontro per ripensare ancora una volta alle nostre ricchezze, alle nostre peculiarità, ai nostri mestieri. Il cappello di paglia si racconta a casa propria, a Signa, attraverso tutti quegli "attori" che hanno contribuito a renderlo grande.


HATS ON FILM: LOS ANGELES 2013
Martedì 25 marzo alle 21,00
Sala Blu
Biblioteca Comunale di Signa
Via degli Alberti, 11
Signa

22 marzo 2014

UP DESIGNER SELECTION “SUL TAVOLO” – IL DESIGN IN MOSTRA ALLO IED FIRENZE FINO AL 29 MARZO

C’è tempo fino al 29 Marzo per visitare la mostra dei 25 progetti selezionati per la nuova Call Selection di UP Designer “Sul tavolo”, opere di design auto prodotto, che consentono di aprire il dibattito su un tema contemporaneo legato al “fare” nel mondo del design oggi. 
Oggetti di uso comune, visti con occhio nuovo, reinterpretazioni e nuove visioni  funzionali di oggetti esistenti, talvolta a lambire il confine sottile tra arte e design. Come da bando di selezione, il leitmotiv è il tavolo, non come oggetto, bensì come supporto. I veri protagonisti sono gli oggetti, che lo popolano più o meno quotidianamente, nei vari contesti della casa. Dalla cucina al soggiorno, dalla camera allo studio, i progetti selezionati aprono a nuove forme, nuove funzionalità, interazioni tra materiali o in risposta a nuove esigenze o possibilità.


Per chi non lo conoscesse, Up Designer Selection è un evento nato a Firenze nel 2012. L'iniziativa ha visto una prima fase nel  luglio 2012- settembre 2012, dove con una call selection aperta ad architetti, designer, creativi e artisti sono stati selezionati oltre 20 progetti di design autoprodotto a tema libero obbiettivo: la visibilità del design autoprodotto. I progetti selezionati sono stati esposti in mostra alla Galleria Simultanea Spazi D'arte di Firenze e in seguito alla Florence Design Week 2013 durante la quale, nella splendida cornice di Palazzo Bombicci Strozzi Guicciardini,  i progetti  della Call 2012 di UpDesigner hanno popolato la sala al piano terra e il giardino del palazzo storico. Rendere “visibili” i progetti è assolutamente importante nel raccontare il modo di fare design oggi, è un modo per concretizzare idee, lasciarsi contaminare da nuovi stimoli e capire, attraverso le immagini, un processo rigoroso, metodico, ma assolutamente irrazionale.



UpDesignerSelection “SulTavolo”
IED Firenze in Via Bufalini 6/r 50122 Firenze 
La mostra sarà visitabile dal 20 al 29 Marzo con seguente orario:
lunedì - giovedì 9.30-21.30 - venerdì 9.30 - 18.30 - sabato 10.00 - 18.00 (domenica chiusi)


20 marzo 2014

VIII ED. DE “I PROFUMI DI BOBOLI”, MOSTRA-MERCATO DI FRAGRANZE ALLA LIMONAI DI VILLA STROZZI A FIRENZE

La Primavera è ormai nell’aria e i nostri sensi piano piano si risvegliano. Antenne olfattive attenzione! Dal 22 al 25 Maggio sarà presente alla Limonai di Villa Strozzi l’VIII ed. de “I Profumi di Boboli”, mostra-mercato di fragranze e…design J Promossa dall’Associazione I profumi di Boboli in collaborazione con il Quartiere 4 del Comune di Firenze e l'Associazione OFFICINE CREATIVE, questa manifestazione nasce per creare percorsi espositivi, con valenza anche commerciale, al fine non solo di promuovere e diffondere la cultura legata alle risorse del patrimonio paesaggistico e al suo antico e tradizionale utilizzo da parte dell'Uomo, ma di realizzare un appuntamento “prezioso” anche sotto il profilo: imprese artigiane di prestigio e tradizione, piccole e medie imprese di eccellenza hanno l'opportunità di “fare sistema” tra loro e le bellezze della nostra città. La Limonaia di Villa Strozzi ben si presta a questo incontro di energie positive e ricorda che il concetto che la "storicità" di un contesto cittadino non è necessariamente legata alla sua connotazione "centrale", ma ai "documenti" storici che le appartengono e la identificano, tracce sensibili di vita, di storia, di persone che chiamiamo "arte".


Quest’anno, ospite d’onore sarà il design! Dalla riflessione sugli obiettivi originari della manifestazione e dalla esperienza maturata nel corso delle sette passate edizioni si è sviluppato il pensiero che il disegno della mente, del cuore, delle mani è comunque alla base di ogni "prodotto". Non una fiera, quindi, ma un evento con finalità espositive e commerciali, una vetrina di profumi di antico... in cui vengono presentate e poste in vendita fragranze, profumi, saponi, olii essenziali, cosmetici, estratti da erbe aromatiche, spezie, fiori e piante, che si alternano a profumi di nuovo... altrettanti "prodotti" scaturiti da altrettanti "segni" su tessuto, metallo, pietra preziosa, legno, marmo, pelle, vetro, carta...
Volete partecipare come espositori? Leggete bene il bando e affrettatevi, c'è tempo fino al 31 Marzo 2014. Si deve presentare domanda di partecipazione in carta libera direttamente alla direzione della manifestazione (MG STUDIO – Via Mannelli, 83 – 50136 Firenze), anche via fax  ( 055 240085) o e-mail (mgstudio@mariagalassini.it).

Per informazioni:
Segreteria organizzativa e Ufficio Stampa
MG STUDIOprogetti di comunicazione di Impresa
Maria Galassini – Mariantonietta Rasulo
Via Mannelli, 83 – 50136 Firenze
tel./fax 055 240085  - tm 335 5918458
www.profumidiboboli.org
 

17 marzo 2014

CONFERENZE SUL GIOELLO CONTEMPORANEO A FIRENZE – LAO AL MUSEO MARINO MARINI

A grande richiesta tornano dal 26 MarzoI mercoledì del gioiello nell'arte”, le conferenze sul gioiello come forma di espressione artistica organizzate da LAO – Le Arti Orafe Jewellery School in partenariato con il Museo Marino Marini e OmA - Osservatorio per i Mestieri d'Arte dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze e in collaborazione con la Fondazione FiorGen.
Il ciclo di incontri è a cura di Maria Cristina Bergesio e, ad arricchire il programma di quest'anno, LAO ha invitato Philip Sajet e Xavier Ines Monclùs, due tra i numerosissimi artisti che negli anni scorsi hanno partecipato a PREZIOSA, evento espositivo internazionale organizzato da LAO.
Per quattro mercoledì alle 17.00 il Museo Marino Marini ospiterà gli incontri a ingresso gratuito - su prenotazione – durante i quali Maria Cristina Bergesio offrirà una panoramica del ruolo del gioiello nell'arte, dall'antichità al Postmodernismo. Gli artisti “ospiti”, in due di questi appuntamenti, racconteranno al pubblico la loro personalissima visione dell'oreficeria contemporanea e regaleranno un assaggio del loro lavoro ai presenti, esponendo qualche oggetto delle loro produzioni.
Inoltre, dal 24 al 28 marzo e dal 28 al 30 aprile gli artisti saranno anche i protagonisti di due workshop riservati agli studenti della scuola LAO - Le Arti Orafe.

Calendario degli incontri
26 Marzo 2014 Incontro con Philip Sajet “Desiderio e Avarizia”
9 Aprile 2014 Maria Cristina Bergesio, conferenza Elogio del dettaglio. Il gioiello nell'arte. Dall'antichità al Rinascimento
30 Aprile 2014 Incontro con Xavier Ines Monclùs “Narrative Jewellery”
21 Maggio 2014 Maria Cristina Bergesio, conferenza Elogio del dettaglio. Il gioiello nell'arte. Dal Barocco al Postmodernismo.

E allora, buon mercoledì "nell'arte" :)


INFO
I mercoledì del gioiello nell'arte
Ciclo di conferenze sul gioiello contemporaneo
a cura di Maria Cristina Bergesio
26 Marzo – 21 Maggio 2014 ore 17.00
Museo Marino Marini
Firenze, piazza San Pancrazio


La partecipazione è gratuita ma i posti sono limitati: è necessario accreditarsi presso la Segreteria della scuola telefonando al numero 055 2280131 o scrivendo una mail a segreteria@artiorafe.it

14 marzo 2014

ARTOUR-O E IL DR. VRANJES: L'ARTE CONTEMPORANEA SI "ANNUSA"


Per il decimo anno torna a Firenze ARTOUR-O il MUST che si preannuncia ricco di presenze molto significative, e per la prima volta, duplica le sedi principali: a Villa la Vedetta si affianca Villa Fani, una magione privata aperta per la prima volta al pubblico.  Tre giornate dedicate alla comunicazione e alla divulgazione dell'arte e dei suoi protagonisti, artisti e committenti appartenenti alla sfera del pubblico e del privato.

Enti, istituzioni, associazioni, musei e aziende si danno appuntamento nel capoluogo toscano per raccontare la loro identità e l'attività che svolgono sul loro territorio. Quest’anno sono presenti come main partners l’Accademia delle Arti Del Disegno di Firenze, la più antica d’Europa, e il Comune di Genova.
Ospite di questa edizione è la Spagna, che ha concesso  il Patrocinio e che partecipa con un progetto specifico, in vista del prossimo appuntamento di ARTOUR-O all’estero che sarà a Merida. All’inaugurazione è prevista la presenza del Sindaco di Merida e del Console Maria de Los Angeles Velloso, madrina della serata Maria Stella Reali Bigazzi. Presente anche l'Ufficio del Turismo e dei Congressi del Principato d Monaco.

Le sezioni di quest’anno sono: Interior, ‘nel Parco’ e ‘a Tavola’, e i Focus  dedicati agli approfondimenti, che si svolgeranno nella sede di Villa La Vedetta Hotel e nella nuova prestigiosa sede di Villa Fani, una villa privata in via Salvi Cristiani – 22,  dove gli allestimenti renderanno possibile la realizzazione della residenza ideale di chi sceglie di vivere con l’arte.


ARTOUR-O Interior sarà in entrambe le sedi: arte e design nel quotidiano.
ARTOUR-O a Tavola - gli artisti sono invitati ad esprimere il loro rapporto con il cibo e l'alimentazione dando vita alle opere della mostra allestita nella zona lounge di Villa La Vedetta: ogni opera è accompagnata da un piatto simbolo per sopravvivere su un altro pianeta in omaggio al menu ‘... e su Marte porterei’ che lo chef  Luca Rosini del ristorante Onice della Vedetta  è felice di interpretare, ARTOUR-O nel Parco,  mostra aperta fino alla fine di giugno, allestita con sculture e installazioni in un percorso artistico che si snoda nel parco di Villa  La Vedetta e nel giardino all’italiana di Villa Fani.

In occasione delle celebrazioni dei 450 anni dalla morte di Michelangelo, nell’ambito del progetto regionale Toscanaincontemporanea, con l’Accademia delle Arti del Disegno ARTOUR-O realizza la mostra "Io e Michelangelo", su progetto di Tiziana Leopizzi. La mostra si sovrappone al consueto gAt , giovani Artisti di talento per gli artisti Under 35 , e per questa edizione anche Over 35, in esposizione a Villa Privata Fani e successivamente all’Accademia delle Arti Del Disegno nella sede di Via Orsanmichele 4 e poi in  via Ricasoli 66. La storia e l’opera di Michelangelo concretizzano pienamente la relazione tra committenza e arte, idea cardine di ARTOUR-O.

Come ogni anno ARTOUR-O prevede alcuni momenti dedicati all’approfondimento teorico: i Focus , peraltro sempre  molto seguiti,  quest’anno esplorano la figura di Michelangelo e il dialogo tra la cultura del passato e quella attuale.


Per questa occasione, la bottega del Dr. Vranjes Firenze, da venerdì 14 a domenica 16 marzo in Via della Spada 9/r, metterà in scena, in un metaforico dialogo tra signore di immortale fascino, la Venere di Alfred Mirashi, in arte Milot, e la fragranza "Magnolia Orchidea", le cui note raffinate e rilassanti uniscono la magnolia alla delicatezza femminile della mimosa, fondendosi in armonia con la calda essenza dell'orchidea.

Ho scelto di accogliere nel mio punto vendita di Via della Spada, che più di ogni altro dialoga con la città ed è perfetto per divulgare il concetto di Artour-o, l'enigmatica opera di Alfred Mirashi -spiega Paolo Vranjes, fondatore e 'naso' dell'azienda fiorentina- La sua Venere 'tempestata' di chiavi, che so essere il tema-simbolo dell'artista, sembra consentire l'accesso all'eterno mistero del femminile. Così, la calda e intensa fragranza 'Magnolia Orchidea' è stata da me concepita per esplorare, sul piano dei sensi, la sublime essenza della donna. Prenderà così vita un dialogo perfetto tra signore, nel quartiere che più intimamente rappresenta l'identità di Firenze".
Lasciatevi affascinare dall’arte e i suoi profumi. Il weekend ne trarrà vantaggio ;)

INFO
ARTOUR-O
14-16 Marzo 2014
+39 010 5536953 – +39 3895126874
                                            
Dr. Vranjes
Via della Spada 9/R
50123 Firenze
Tel. +39 055 288796




10 marzo 2014

CORSO DI DECORAZIONE DEL TESSUTO AGLI ARTIGIANELLI-FIRENZE


Per festeggiare l’inizio della primavera, l’Atelier degli Artigianelli in collaborazione con Matteo Giampaglia de “Le Zebre”, Firenze, ha organizzato quattro lezioni di due ore ciascuna per scoprire i segreti della decorazione su tessuto, arte in cui Matteo è davvero maestro…se non ci credete, visitate il suo sito ;)
20, 24, 27 e 31 Marzo, queste le date. Tutti possono partecipare, basta iscriversi, mandando una mail a info@atelierartigianelli.it 

Qua sotto il programma!


Un’occasione da non perdere, soprattutto per divertirsi e mettersi alla prova :D

6 marzo 2014

GLI APPUNTAMENTI “FATTI A MANO” DAI NOSTRI PROTAGONISTI NEL PROSSIMO WEEKEND

Ci piace molto pensare che il fine settimana possa essere per molti di voi il momento in cui vi dedicate davvero alle vostre passioni. Ma ci piace soprattutto immaginare che tra queste passioni ci siano i mestieri d’arte, la voglia e il desiderio di riscoprire e “praticare” un po’ di fatto a mano, di quell’artigianato che profuma di buono.


Laboratori, mostre, piatti tipici e prodotti biologici: l’incontro tra l’artigianato artistico e lo storico mercato della Fierucola con i suoi agricoltori e i suoi artigiani torna al Vecchio Conventino domenica 9 marzo con la nuova edizione di Lungoungiorno+Fierucola. 
Apertura straordinaria dunque per tutte le botteghe artigiane, mentre il chiostro si animerà dei banchi dei fierucolanti e nelle stanze interne si svolgeranno mostre, incontri e tanti diversi laboratori di artigianato, per grandi e piccini. Per chi vuole, è a disposizione un servizio di ristorazione che, com’è nello spirito della manifestazione, propone piatti della tradizione toscana cucinati con prodotti biologici e a chilometro zero. L’ingresso a Lungoungiorno+Fierucola è libero, dalle 10 alle 19



INFO
Vecchio Conventino - Spazio Arti e Mestieri (SAM)
Via Giano della Bella 20/1 Firenze 
Tel. 055 2322269 - Fax. 055 2322340
info@fondazioneartigianato.it


Per la festa della donna, vi segnaliamo un appuntamento “particolare”, soprattutto per la location, fruibile soltanto dai più “fortunati”. Come sapete, tra i nostri protagonisti c'è Simona Malvassori, che vive e lavora a Malindi, in Kenya e che l’8 Marzo appunto ha organizzato nel suo paese d’adozione, “Passion 4 Fashion”, una serata di presentazione della sua nuova collezione di abiti e accessori.


Col cuore siamo con lei…anche se davvero vorremmo esserci fisicamente!  ;)

5 marzo 2014

ALESSIO ZULLI E LE “ECCELLENZEITALIANE.IT”

È con grande piacere che riportiamo anche sul nostro blog questo articolo “dedicato” al nostro protagonista Alessio Zulli, artigiano del cuoio e della bellezza.

Mani, ago da sellaio e filo cerato. Questi gli ingredienti dell'antidoto che contrasta la crisi occupazionale. A sperimentare la nuova ricetta è un 'quasi' ingegnere abruzzese che, colto dalla crisi del lavoro, si è letteralmente rimboccato le maniche per riavviare un antico mestiere: quello della selleria. Alessio Zulli, 39 anni, originario di Firenze, ma abruzzese di adozione, lavora da due anni nel suo laboratorio di Guardiagrele, con riconoscimenti e riscontri impensati sul mercato nazionale.Zulli è l'unico artigiano abruzzese ad essere nel novero di eccellenzeitaliane.it, associazione nazionale sotto l'alto patrocinio della Presidenza della Repubblica e del Consiglio dei ministri che si prefigge di far emergere e valorizzare all'estero i punti di forza degli italiani in ogni settore. 
‹‹Sono un artigiano, i miei attrezzi - dice - sono le mani, il cuore e il cervello: sono convinto che nei dettagli risieda l'anima delle cose››. Così si descrive l'artigiano pellettiere che ha alle spalle anni in cui, oltre alla pelletteria, approfondisce la fotografia, il design, la tappezzeria. Poi, sceglie di fare l'artigiano: pochissimi pezzi unici escono ogni anno dal suo laboratorio. ‹‹A creare ogni singola borsa, spinte dal cuore e guidate dall'intelligenza, sono le mani››, sottolinea.
Così, Alessio Zulli è di nuovo in pole position sull'Osservatorio dei mestieri d'arte di Firenze. "Ad essere premiata - spiega l'Osservatorio -è sempre la sua capacità di rendere l'artigianato attuale e di sostituire alla tecnologia l'uso delle mani, per realizzare borse che sono opere d'arte contemporanea; come nella nuova collezione 'Milano-Parigi andata e ritorno'.
‹‹La capsule collection di Alessio Zulli - fa notare - nasce dalla continua ricerca di un binomio che personifichi la forza del gusto e della moda di oggi senza mai spezzare il legame con il passato e la tradizione artigianale italiana››.


Siamo davvero orgogliosi di lui! :)

4 marzo 2014

VIA SANTO SPIRITO A FIRENZE: VIVA-NDE IN OCCASIONE DEL FUORIDITASTE

Via Santo Spirito apre le porte al gusto italiano in occasione del FuoriDiTaste! Due giorni, 8 e 9 Marzo, di promenade tra Atelier, artigiani ed eccellenze eno-gastronomiche, in una delle vie simbolo del “saper fare” italiano.


Per chi non lo conoscesse, FuoriDiTaste è il programma off di Taste, la rassegna di Pitti Immagine giunta alla sua nona edizione e divenuta appuntamento di riferimento in Italia e a livello internazionale per la cultura del cibo di qualità.

Vero e proprio evento nell’evento, FuoriDiTaste si svolge in parallelo al salone e, a ogni stagione, riesce ad animare Firenze e i suoi luoghi più celebri con cene, degustazioni a tema, installazioni, spettacoli e performance creative, dibattiti e tanti altri nuovi modi conviviali di interpretare il food e il gusto. 
Un ricco calendario – erano ben oltre cento gli appuntamenti alla passata edizione – che raccoglie, con crescente successo, un numero sempre maggiore di iniziative: vere e proprie esperienze per fare vivere agli spettatori le mille e più interconnessioni tra cibo, arte, design e moda.


Per l’occasione, Via Santo Spirito, una delle vie simbolo del saper fare artigiano italiano, apre per la prima volta le porte dei suoi cortili e palazzi, botteghe ed atelier ai creatori di alcune tra le migliori eccellenze del gusto e per due pomeriggi (8 e 9 Marzo appunto), dalle 16 alle 20, si trasformerà in un salotto unico e speciale, per dar vita all’evento SANTO SPIRITO VIVA-NDE.
Organizzato da Cinzia Moncada, in collaborazione con i titolari delle attività della via coordinati da Franco Carrai e Sandra Ceni ed il supporto di Paola Mencarelli, esperta consulente del settore eno-gastronomico, SANTO SPIRITO VIVA-NDE è un’occasione imperdibile per la città e gli ospiti della manifestazione, per godere delle bellezze e delle bontà espresse da quella che – da sempre -  è considerata una delle vie-salotto più eleganti e “segrete” di Firenze.

È la prima volta che in questa strada si assiste ad una sinergia così forte e totale, che abbraccia le molte anime che abitano questo luogo, anime che parlano di manualità, di profumi, di sapori, di tradizione, di design, di Firenze.

Tra le attività coinvolte nell'iniziativa ricordiamo Ristorante-Negozio Olio & Convivium, La Residenza d’Epoca “Via Santo Spirito 6”, Lux by Area, Antonio Lionetti Home Design,  Il Fiorile, Lo Studio Puck, L’Atelier GIUGGIU’ di Angela Caputi, Mariotti Lampadari, Atelier di Patricia Al’Kary, Castorina

E allora buona “scoperta”.


INFO
Santo Spirito VIVA-NDE
8 e 9 Marzo 2014
dalle 16.00 alle 20.00
Via Santo Spirito

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...