18 febbraio 2014

FONDAZIONE COLOGNI E MAC BIELLA: CORSI E TIROCINI PER L’ARTIGIANATO ARTISTICO

Formare nuove generazioni di maestri d’arte, salvando le attività artigianali d’eccellenza dal rischio di scomparsa che le minaccia, è un compito difficile. Ma per fortuna ci sono tante realtà che “lavorano” proprio per questo. Ad esempio, la Fondazione Cologni, istituzione privata non profit con sede a Milano, da sempre attenta a salvaguardare e promuovere quei mestieri creativi della tradizione che ancora garantiscono un’eccellenza indiscussa al made in Italy.


Ecco cosa bolle in pentola nel capoluogo meneghino:
  •     Con l’università Bocconi e con il Cresv (Centro di ricerca sulla sostenibilità e il valore) la fondazione ha firmato un accordo per un progetto di ricerca biennale, che punta a indagare e a sviluppare il potenziale delle piccole e medie imprese italiane di alto artigianato tramite una serie di azioni sia euristiche, sia divulgative. Finalità del progetto è quella di sviluppare azioni di studio, monitoraggio, ricerca scientifica e promozione del valore economico, culturale e strategico delle imprese italiane di alto artigianato, al fine di migliorarne non solo la visibilità nazionale e internazionale ma anche di potenziarne il ruolo strategico nel sistema produttivo italiano.
  •        Tra il 2014 e il 2015, inoltre, la Fondazione Cologni prosegue e amplia l’erogazione di tirocini formativi per giovani artigiani di talento. L’intento è quello di portare nel tempo i tirocini erogati da 10 a 100, in via progressiva, grazie al coinvolgimento di istituzioni e partner che desiderino contribuire alla realizzazione del progetto. Per il 2013-2014 sono stati messi a bottega ventitré giovani, provenienti da molte delle scuole di formazione di eccellenza sul territorio italiano.
  •        Infine, si ricorda che sono già aperte le iscrizioni 2014 ai corsi del secondo semestre: gioielli antichi, gioiello del XX secolo, stampa d’arte, arte contemporanea, diagnostica, Iconografia, stilistica, legislazione, i colori nell’arte. I docenti sono esperti riconosciuti e i diplomi rilasciati sono patrocinati e riconosciuti dal Collegio lombardo periti esperti consulenti. I corsi, aperti a tutti senza limiti d’età, offrono agli appassionati una formazione completa in tutti i settori della storia dell’arte, dalla pittura alle arti decorative, e una vera e propria formazione professionale agli operatori, o a chi vuole diventarlo, e agli studenti universitari, che cercano un approccio più completo e scientifico alla materia artistica.




Poco più ad ovest, nel biellese, la divisione di area Mestieri d’Arte Contemporanei (MAC) di Città Studi propone una nuova edizione del corso in Legatoria e Restauro di materiale cartaceo, tenuto dal Maestro Legatore Francesco De Pasquale e alcuni corsi di lavorazione del legno.

LEGATORIA:
Ai fini di tutelare l’immenso patrimonio custodito in archivi, biblioteche e collezioni private, Francesco De Pasquale metterà a disposizione la sua esperienza pluriennale e la sua passione per questo affascinante mestiere: i partecipanti avranno così la possibilità di approfondire la storia della rilegatura, conoscere il valore del mantenimento di testi preziosi e studiare antiche tecniche di conservazione e restauro. Il corso, in partenza nel mese di marzo, è rivolto ad archivisti, collezionisti e amanti del libro d’arte con lo scopo di offrire una formazione specifica in ambito della rilegatura di volumi deteriorati e di legatura ex novo.
L’edizione di quest’anno prevede la possibilità di iscriversi a due diversi livelli: un primo  “base” e un “secondo”, più avanzato, per gli studenti che sono già in possesso delle tecniche di base. Il primo corso fornirà conoscenze e tecniche per la realizzazione di legature ex novo, che comprenderanno la fascicolatura, la cucitura sovrapposta su telaio, la dorsatura, la collatura per la costituzione grezza del volume e la preparazione della copertina esterna con diverse tecniche di rivestimento. Gli allievi avranno anche la possibilità di conoscere gli elementi base della cartotecnica per la realizzazione di faldoni, scatole e custodie per libri. Nel corso di secondo livello invece, oltre ad approfondire le tematiche trattate l’anno precedente, verranno affrontati i concetti base del restauro cartaceo, quindi interventi nelle coperte e rivestimenti in pergamena e pelle, restauro delle cuciture e delle lacerazioni cartacee.  
Oltre a quello in Legatoria è anche in partenza un corso dedicato all’affascinante tecnica dell’Incisione e della Stampa, volto alla realizzazione di preziosi ex libris. La presenza di un torchio calcografico permetterà agli allievi di seguire, oltre all’esecuzione della matrice, anche tutte le fasi dedicate alla realizzazione di stampe d’arte. 

I corsi avranno cadenza settimanale con orario pre-serale. Per iscriversi e ricevere maggiori informazioni è possibile contattare il numero 015 8551179, scrivere all’indirizzo mac@cittastudi.org, oppure visitare il sito www.cittastudi.org nell’apposita area dedicata al MAC.

FALEGNAMERIA
Si tratta dell’ampia proposta di corsi dedicati alla lavorazione del legno, in partenza nel mese di febbraio che spaziano dalle tecniche di falegnameria al restauro di manufatti lignei antichi, dalla doratura al progetto “Cantieri Scuola
I corsi nascono dalla necessità di salvaguardare il patrimonio culturale, artistico, e economico  del nostro territorio, riscoprirne l’identità e le risorse e identificare prospettive di sviluppo per l’economia capaci di creare nuovi sbocchi occupazionali per le giovani generazioni.
Ecco allora la necessità di formare giovani o riqualificare chi è alla ricerca di un nuovo lavoro, attraverso una trasmissione diretta di saperi dai maestri artigiani alle nuove generazioni. Si basa proprio su questi principi il progetto “Artigianato e Design”: nato dalla crescente necessità di introdurre innovazione e ricerca nei percorsi dedicati alle tecniche di falegnameria. La volontà è quella di colmare il divario esistente tra progettazione ed esecuzione costruttiva, con lo scopo ultimo di realizzare un manufatto “intelligente”, dove materia e progetto si mettono al servizio l’una dell’altro. Il percorso, grazie all’intervento e alla collaborazione di un designer, prevede la realizzazione di una collezione di piccoli oggetti di grande qualità esecutiva, realizzati secondo principi ecosostenibili che partono dalla scelta dei materiali sino al packaging, in una logica di autoproduzione che indirizza la formazione verso l’identificazione di una nuova figura di “artigiano consapevole”.
Sempre in partenza, per l’area Falegnameria e Restauro di manufatti lignei antichi, è il corso di Restauro, che offrirà le competenze di base teorico-pratiche riguardanti il recupero conservativo: agli allievi sarà data la possibilità di lavorare su un oggetto personale e quindi di apprendere conoscenze e tecniche restaurandolo. Città Studi dedica, infine, uno specifico corso alla tecnica di doratura grazie al quale si potranno apprendere le fasi di lavorazione per l’applicazione della foglia d’oro zecchino su legno. Un’affascinante disciplina di origine antica tramite la quale gli oggetti acquisiscono luce e preziosità uniche.  
I corsi sono a numero chiuso e partiranno entro il mese di febbraio con cadenza settimanale e orario pre-serale. La durata dei singoli corsi può variare da un minimo di 18 ad un massimo di 40 ore complessive, suddivise in incontri di 2 ore .  Per iscriversi e ricevere maggiori informazioni sui corsi (orari e costi) è possibile contattare il numero 015 8551179, scrivere all’indirizzo mac@cittastudi.org, oppure visitare il sito internet www.cittastudi.org nell’apposita area dedicata al MAC.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...