6 novembre 2013

GABRIELE PICI


Trarre ispirazione dalla natura e dalle sue ricche manifestazioni”, è questa la natura creativa di Gabriele Pici, degno rappresentante di quell'espressione artistica che è l'artigianato salentino e in particolare la scultura della pietra leccese

La sua missione, così gli piace definirla, ha inizio circa 15 anni fa, quando per caso impara ad impugnare martello e scalpello nel laboratorio artigianale salentino “Petre” di Renzo Buttazzo. E’ qui infatti, che affascinato dalla porosità e dalla duttilità di questa roccia calcarea, rimane ammaliato al punto da non poter fare a meno di svincolare forme uniche e sinuose dal blocco inerte; dando vita ad un gesto eroico volto a far emergere un capolavoro già esistente, ma solo, ancora intrappolato in un pezzo di pietra color avorio. 

Difatti peculiarità di Gabriele Pici è quella di non schizzare le proprie idee su carta, di non creare dei bozzetti sui quali poter correggere o ragionare, ma sfidare il blocco di pietra, contando solo sulle proprie mani e su ciò che da pensiero si tramuterà finalmente in straordinaria scultura.
La pietra leccese, dunque, è per Gabriele, come il nostro nuovo protagonista racconta, "un mezzo di emulazione; possibilità di creare una natura seconda. Natura seconda che rispecchia il mio modo di sentire e vivere quella reale".

Il suo repertorio artistico è rappresentato, oltre che dalla scultura, da originali creazioni per l'arredamento di interni dove trovano espressione lampade, appliques, tavolini e sedute che attraverso giochi di luci soffuse, calde e avvolgenti, arredano ambienti classici e moderni. Inoltre nel suo laboratorio Gabriele si dedica molto anche alla produzione di raffinate bomboniere ed oggettistica varia. Ottime idee regalo o semplicemente complementi d'arredo, pensati per chi ama unire originalità e tradizione.

Un vero artigiano che usa, per il suo lavoro, unicamente mani, utensili vari e scalpelli, rifuggendo dall’ausilio di macchine che priverebbero ogni opera scultorea della propria unicità.

L'opera completa di Gabriele Pici è visibile sul suo sito. Per un contatto più “diretto”, potete scrivere a info@gabrielepici.com




oma2040's Gabriele Pici album on Photobucket

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...