18 novembre 2013

AL VIA LA TERZA EDIZIONE DI CULT VENEZIE, IL SALONE EUROPEO DELLA CULTURA


Dal 22 al 24 Novembre, Venezia sarà animata dal Salone Europeo della Cultura: 50 appuntamenti, 100 espositori, 150 relatori per promuovere quella cultura del fare di cui in Italia si sente sempre più il bisogno.

CulT Venezie è un’iniziativa che parla di progetti volti a valorizzare la cultura italiana ed europea, costruendo reti e relazioni tra le culture, le nuove forme nelle quali si esprimono e influenzano gli stili di vita e la produzione di beni e servizi. 

CulT in questa sua mission intende ri-usare in chiave innovativa il patrimonio culturale e artistico ereditato dal passato, usando i nuovi linguaggi e i nuovi strumenti con i quali si esprime l’era digitale, e così dare forma ed espressione a nuovi luoghi e modalità di racconto del contemporaneo.  
Questa  terza edizione del Salone Europeo della Cultura si intitolerà Cultura#Manifattura. 
Significativo lo slogan scelto: “Cultura è Manifattura, perché siamo figli di Giotto noi italiani e non di Bill Gates”.


Il Salone è animato da 4 diversi progetti autonomi, con Cultura#Manifattura come minimo comune denominatore: 
Open Design Italia è un concorso-mostra-mercato che promuove la pratica degli autoproduttori, figure ibride a cavallo fra designer e artigiani di nuova generazione. La manifestazione costituisce una vetrina ideale per i designer che entrano in contatto diretto con l’utente finale e mettono in risalto l’intera filiera produttiva dei propri prodotti: dal progetto, alla realizzazione, alla distribuzione. 
Nuove Tecnologie Digitali per la Cultura metterà in evidenza tutte le nuove forme con le quali la cultura si trasmette e con le quali alla cultura si può accedere e si può farne esperienza, permettendo al pubblico di visualizzare e sperimentare quanto le nuove tecnologie aprano orizzonti nuovi e creino opportunità per un nuovo approccio alla cultura. 
Restauri Aperti aprirà le porte dei cantieri dei principali palazzi veneziani per permettere agli operatori del settore e agli interessati di conoscere dal vivo le tecniche, i materiali e le tecnologie utilizzate dalle imprese e dagli artigiani del restauro in quel grande laboratorio del restauro che è Venezia. La sezione si articola in un programma “in” dove vengono ospitati seminari specialistici dedicati ai cantieri selezionati, e in un programma “off” che offre ai partecipanti la possibilità di partecipare a visite guidate in cantiere.  
Insegnare la moda. Modelli e politiche culturali tra formazione e industria: il primo convegno internazionale promosso da MISA- Associazione Italiana degli Studi di Moda intende affrontare il tema della formazione dei creativi, sia come espressione dell’identità della nostra moda, sia in rapporto con l’importante realtà industriale del nostro paese, con l’obiettivo di essere occasione di incontro e confronto positivo tra i leader del settore e diventare un punto di partenza per nuove azioni virtuose della moda italiana. 

Spazi espositivi, workshop e convegni saranno l’anima di una manifestazione di tre giorni che si terrà in un luogo simbolo della nuova Venezia, l’area del Terminal San Basilio.



Grazie al premio speciale MiBACT, - Patrimonio culturale, assegnato nell'ambito della IV edizione del Concorso DAB - Design per Artshop e Bookshop, la nostra Giulia Ciuoli sarà presente a Open Design con il suo progetto “Traccia”, che ha riscosso notevole successo anche tra i giurati, che hanno apprezzato del lavoro in particolare il raffinato accostamento tra segni ed elementi caratterizzanti la storia del patrimonio culturale italiano, ivi compresi significativi riferimenti al paesaggio, tradotti in un originale design del tessuto, capace di coniugare arte e cultura contemporanea con le tradizioni del made in Italy.

Davvero un grande in bocca al lupo a Giulia e complimenti per aver vinto questo prestigioso premio. 

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...