30 ottobre 2013

SE QUALCUNO, DA GRANDE, VOLESSE FARE IL TIPOGRAFO...

Ricambio generazionale. Molto spesso, in materia di artigianato, ne abbiamo parlato. Ma forse mai abbastanza. E’ necessario far conoscere ancora e meglio i mestieri d’arte, professioni altamente qualificanti che permettono a chi ha interesse, dedizione e creatività di toccare con mano l’anima delle cose, di dar loro quel soffio vitale” che le rende opere d’arte.
Molti giovani, come vi raccontiamo ogni giorno, hanno scelto questa via come strada maestra: un percorso fatto di lavoro, di impegno e di grande soddisfazione, un modo per dialogare con la tradizione e riuscire a trovare quelle “maglie nella rete” di montaliana memoria che permettono di reinterpretarla.


Oggi vi proponiamo una vera opportunità. Il signor Brogi, titolare della Tipografia e legatoria Brogi di Firenze è in cerca del suo “successore” ;) Deciso a ritirarsi dalla scena, si è reso però disponibile ad un passaggio di consegne altamente formativo, in cui il maestro artigiano “tramanderà” le sue conoscenze a chi si interesserà alla sua attività.
Nella Tipografia, aperta nel lontano 1920, si realizza ancora con macchine tipografiche la stampa a caratteri mobili in fusione di piombo e si effettua la legatura a mano, utilizzando come copertine, carte prodotte con procedimenti manuali (impasto di materiali naturali e  macchie di colore con tecnica fiorentina del ‘600).


Mi piacerebbe affidare questo patrimonio di tradizione e di cultura dell’artistico a qualcuno che coniugasse l’antica stampa tipografica con le nuove formule di stampa digitale per affiancare due epoche e due tipologie di lavoro – racconta Brogi -  È un progetto ambizioso, una sfida da raccogliere, uno stimolo per giovani affascinati dalla tradizione, cultori dell’artistico, ma al tempo stesso orientati verso la razionalità ed economicità della produzione”.


Per saperne di più, chiamate lo 055/581221 o scrivete a info@tipografiabrogi.com

IL RESTYLING DI COLLEZIONI TOSCANE A COLLE VAL D'ELSA

Anche per questo fine settimana l’artigianato non vi lascia soli :) Ci sono molte occasioni per scoprire i prodotti di una tradizione, quella del Made In Italy, apprezzata in tutto il mondo e tra le tante, oggi abbiamo scelto di segnalarvi il “restyling” del negozio “Collezioni Toscane” di Colle Val d’Elsa, “tappa” inserita nel grande “catalogo online” a cura di Regione Toscana, Artex, CNA e Confartigianato che si chiama appunto “Collezioni Toscane”. 
Dal 31 Ottobre al 3 Novembre , si troveranno in negozio, per la prima volta, i mobili e l’oggettistica in cartone di Carton Factory, le bellissime borse e gli accessori in pelle dell’azienda Il Riccio e i modernissimi arredi in ferro de La bottega del Fabbro" di Giorgio Pelli.




Inoltre potrete visionare le nuove proposte di artigiani che già espongono a “Collezioni Toscane”, come le lampade e le sciarpe gioiello di Antica Tessitura Lucchese, i pinocchietti della Colle Vilca e di Gabriele Maselli o le splendide ciotole in ceramica di Eva Munarin
Il negozio di Colle Val d’Elsa fa parte di una coppia di punti vendita, di cui il secondo ad Anghiari, pensati per promuovere le eccellenze dell’artigianato toscano all’interno di percorsi alternativi che coinvolgono centri turistici di grande bellezza.
Un modo per valorizzare e promuovere l’artigianato artistico di qualità riunendo in un unico contesto produzioni di eccellenza abitualmente accessibili solo visitando singole botteghe e laboratori di produzione e permettendone una fruizione più diretta a turisti, visitatori e  residenti.
  
Collezioni Toscane - Il negozio dell'Artigianato
Piazza Arnolfo - Colle Val d’Elsa (SI)

orario di apertura: dal martedì al sabato 11-13/16-20  domenica e lunedì chiuso

29 ottobre 2013

GLI ARTIGIANAUTI AD ABILMENTE: II TAPPA DI “MODA ETICA ON TOUR” E LA MOSTRA “HABITAT JEWELS”


Moda Etica on Tour, progetto itinerante organizzato e promosso da Gli Artigianauti ha riscosso un enorme favore di pubblico anche durante la seconda tappa ad Abilmente, mostra atelier internazionale della manualità creativa svoltasi a Vicenza dal 17 al 20 Ottobre.
L’esposizione  ha  avuto  dimora all’interno del Padiglione A2 -Atelier del riciclo- in uno spazio interamente dedicato. In scena “Il bianco, la luce  della  contemporaneità”,  leitmotiv  delle  creazioni  esposte  su  un  suggestivo  manto  erboso  che  ha ricoperto il palco e le vitree teche: abiti, borse, bijoux, scialli e tessile costruiti con materiali naturali quali il legno, lino, lane autoctone locali, palchi di cervo; e con materiali riciclati come linguette di lattine, vecchie fogge, scarti di produzione industriale. La mostra percorre il dialogo fra il prodotto finito e la fonte che l’ha generata: eco sostenibilità e maestria dell’autoproduzione si uniscono in una melodia corale.
Qui una piccola gallery dell’evento.


oma2040's II tappa Moda Etica on Tour album on Photobucket

Sempre nella stessa cornice, Gli Artigianauti hanno allestito Habita Jewels, una “personale” dedicata agli eco monili di Alessandra Pasini, la vincitrice del concorso Moda Etica on Tour per la sezione bijoux e gioielli. Il monile, quale decorazione del corpo rappresenta uno dei linguaggi che da sempre accompagna l’uomo nella  sua  evoluzione,  un  metodo  di  comunicazione  ornamentale  tramite  cui  l’individuo  ancora  oggi esprime gusto, cultura, sapere. Da qui la necessità e il desiderio dell’Autore di sintetizzare la storicità del gesto decorativo e rendere evidente il connubio imprescindibile tra habitat e uomo. Pasini così slega  il prodotto dalla sfera puramente commerciale per riscoprire antiche  lingue messe a riposo dalla frenesia del quotidiano vivere. Elementi  naturali  e  materiali  riciclabili  si  fondono  nel  savoir  faire  di  Alessandra  Pasini.  In  scena, presso l’Atelier del Riciclo di Abilmente, tre sue linee di eco-monili:  Venature, Flame e Love Season, gioielli dal design essenziale e dalla forte e chiara ispirazione naturalista.

I nostri complimenti a Gli Artigianauti per l’interessante lavoro.


oma2040's Alessandra Pasini ecomonili album on Photobucket

25 ottobre 2013

LA TESTIMONIAL DELLA NUOVA CAMPAGNA PUBBLICITARIA DELLA MOSTRA INTERNAZIONALE DELL'ARTIGIANATO 2014


Già il nome basta come biglietto da visita. La MostraInternazionale dell’Artigianato non ha bisogno di molte presentazioni, è un appuntamento che dal 1931 scandisce a Firenze il tempo del “saper fare”. Un evento che ha ospitato i maggiori maestri artigiani della storia, uno spazio privilegiato dove tradizione e innovazione si fondono nella creazione di opere di straordinario valore artigianale.
Da qui passano ogni anno i mestieri delle antiche botteghe fiorentine, le arti perdute che si riscoprono attraversando le vie della mostra, in un percorso armonico tra regioni d’Italia e paesi del mondo.
E chi meglio degli artigiani stessi poteva incarnare questo spirito? Già dallo scorso anno infatti, testimonial di questa manifestazione sono stati proprio i maestri della nostra eccellenza, che nella promozione della Mostra hanno “messo la faccia”. E per questa campagna pubblicitaria è stata scelta (ormai ve lo sveliamo!), accanto a Gabriele Maselli, titolare della Bottega d’arte di Firenze specializzata in cornici, la nostra Eleonora Marchi di EleoLab, giovane artigiana specializzata nella realizzazione di cappelli, cerchietti e accessori moda.
Emozionata e orgogliosa, Eleonora ha accettato di entrare a far parte della “famiglia artigiana” testimonial della campagna e di quell’eccellenza che da sempre ha caratterizzato il Made in Italy.

Davvero complimenti!

Mostra Internazionale dell'Artigianato
24 Aprile-1 Maggio 2014
Firenze - Fortezza Da Basso

24 ottobre 2013

LUX MADE IN: IL PRIMO DISTRETTO DIGITALE DEL MICRO LUSSO MADE IN ITALY


Ancora novità sul nostro blog, ancora storie di giovani che si impegnano per portare avanti le nostre tradizioni, innovarle e dar loro un futuro. Oggi vi presentiamo Lux Made In, progetto “figlio” dell’Associazione Giovani Gioiellieri d’Italia, il primo network relazionale dedicato alla nuova generazione di artigiani e imprenditori delle micro, piccole e medie imprese del settore gioielleria, orologeria e accessori. 
Valorizzare l’eccellenza artigiana è il loro scopo ed è per questo che domenica 27 Ottobre presso Arezzo Fiere e Congressi sarà lanciata Lux Made In, la prima piattaforma di Social Commerce di settore, un e-marketplace (B2B e B2C) e un social network insieme, che racchiude la più grande collezione di gioielli, orologi e accessori del Made in Italy.
Lux Made In è la soluzione per l'export  delle micro,  piccole  e  medie imprese,  per gli orafi, gli artigiani, i rivenditori e i designer emergenti del settore Gioielli, Orologi e Accessori, i quali potranno vendere online in tutto il mondo prodotti di pregio senza 
intermediari, a costo zero e senza pensieri. 
Lux Made In gestisce centralmente le Transazioni, le Spedizioni, il Customer Service e il Marketing Digitale, garantendo sicurezza totale, a fronte di una piccola commissione solo sulle vendite concluse. 
L’Associazione Giovani Gioiellieri d’Italia seleziona accuratamente e certifica i partners aderenti al Network, operando da garantennei confronti dei clienti finali, consumatori o altre imprese. 
Su Lux Made In gli e‐shopper internazionali possono scoprire le eccellenze regionali italiane: una nuova esperienza digitale per informarsi, scambiare opinioni, condividere sui social network e acquistare oggetti di lusso e manufatti dell’artigianato artistico locale alle migliori condizioni di mercato, in tutta sicurezza. 

Partecipate anche voi all’evento su Facebook!

Associazione Giovani Gioiellieri d’Italia 
Via V. Veneto, 44 – 88900 Crotone :: Via del Tritone, 102 – 00187 Roma 

www.giovanigioiellieriditalia.itinfo@giovanigioiellieriditalia.it 


ATELIER FLORENTIA, IL NUOVO TEMPORARY SHOP FIORENTINO


Assistere alla nascita di qualcuno o di qualcosa ti fa sempre sentire parte della storia, ti fa realizzare di essere al posto giusto nel momento giusto. A volte questo capita per caso, altre volte, diciamo così, meglio pilotarlo un po’ ;) 
Ecco, allora tenetevi liberi per questo fine settimana e fate un salto a Firenze per dare il benvenuto all’Atelier Florentia, il nuovo temporary shop in Lungarno Cellini 25
Sabato 26 e domenica 27 Ottobre siete tutti invitati ad immergervi in questa nuova realtà, dove troverete una selezione eccellente di artigiani e designer del Made In Italy: abbigliamento, accessori, bijoux, il tutto sarà sapientemente orchestrato da Cristina Ferro, consulente d’immagine  e da Franca Basosi, consulente estetica, le ideatrici del progetto. 
Workshop, consigli, moda e artigianato, l’Atelier Florentia sarà pronto ad indirizzarvi alla scoperta dei migliori produttori del territorio, assistendovi nella ricerca del vostro outfit perfetto.
E tra i numerosi partecipanti, due dei nostri protagonisti, Marakita e Stefano Pedonesi…che ne pensate, li andate a trovare?
A Firenze non si parla d’altro.


Atelier Florentia
26-27 Ottobre
Lungarno Cellini 25
Firenze
Ingresso libero dalle 10.00 alle 20.00



23 ottobre 2013

ARTIGIANI 2.0 SI DIVENTA: NETWORK E SOCIAL NETWORK

Vincere il digital device è il mantra di questi ultimi anni. Vincere il gap generazionale e tecnologico è la sfida che le nuove realtà imprenditoriali hanno pazientemente raccolto, consapevoli che solo “innovando” si riesce a stare al passo con i tempi. Sempre più aziende, anche artigiane, hanno bisogno di conoscere ed usare la rete ed è per questo che molte associazioni di categoria hanno deciso di supportare i lavoratori anche in questo.

Ecco due appuntamenti da segnare in calendario :)


Intanto "La borsa delle opportunità: un network per il successo", incontro promosso dal Vivaio di Imprese, venerdì 25 ottobre 2013 dalle 18.00 alle 21.00  a Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 5, Firenze.
Si parlerà d’imprese e di start up con numerosi interlocutori locali:
Chiara Spinelli
founder Italian Crowdfunding Network
Crowdfunding: esperienze e prospettive opportunità per le imprese
Giampaolo Colletti
founder Wwworkers.it
Fare impresa in internet
Luisa Baldeschi
Euroteam Progetti,
founder Vivaio di Imprese
Reti di imprese per l’internazionalizzazione 

Timing
Ore 18.00: registrazione delle imprese
Ore 18.30-19.30: Keynote Speech
Ore 19.30-21.00: aperitivo di networking e desk informativi per l’accesso al credito.


Sempre in questi giorni, dal 24 al 25 Ottobre, Artex Firenze organizza invece un vero e proprio corso di Comunicazione e Web Marketing rivolto ad imprese e professionisti. 
La finalità del corso é di fornire alle aziende gli strumenti necessari a comprendere e definire nuovi modelli di business “web oriented” per rendere la propria azienda competitiva nell’era della globalizzazione digitale e costruire un piano web on line ad hoc.
Il corso è riservato e gratuito per le aziende iscritte al Polo Cento - Polo di Competenza per il Sistemi Interni.

Date e orari
24 - 25 Ottobre 2013
Orario: dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 17.30

Luogo di svolgimento
C/o sede di Artex Centro per l'Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana
Via Sandro Botticelli, 9/r - Firenze

Il numero massimo di partecipanti previsto è di 20 (uno per azienda).
  
Scaricare e compilare la domanda di adesione ed inviarla via fax al n. 055 572093 oppure via mail all’indirizzo artex@artex.firenze.it

Qui maggiori dettagli e il programma completo.

PISTOIA ARTS&CRAFTS: CONFERENZA STAMPA AD ARTEX FIRENZE


Per chi se la fosse persa, oggi 23 ottobre alle ore 12 nella sede di Artex (via Sandro Botticelli 9/R, Firenze) verrà recuperata la conferenza stampa di "Arts & Crafts", la fiera dell'artigianato di eccellenza. La manifestazione torna a Pistoia dopo 8 anni con un'edizione "zero" che farà da traino per uno sviluppo triennale del progetto in vista dell'Expo 2015 di Milano. Dal 24 al 27 ottobre a Pistoia negli spazi della Cattedrale di via Pertini (area ex Breda), 68 aziende provenienti dai territori della Toscana centrale metteranno in mostra il loro lavoro su circa 1000 metri quadri di spazio espositivo. Partner della neonata società Arts&Crafts organizzatrice dell'evento, nata dall'incontro fra Confartigianato Pistoia e Cna Pistoia, sarà Artex, il centro per l'artigianato artistico e tradizionale della Toscana. Con il suo attestato di qualità, Artex, sosterrà l'evento, tutelando l'innovazione e lo sviluppo delle produzioni artistiche e tradizionali presenti.

Ufficio stampa "Arts & Crafts"
Johann Gutenberg multimedia
Corso Silvano Fedi, 8 51100 Pistoia
Tel. 0573 365171 email: j.gutenberg@email.it

22 ottobre 2013

UN’ASTA DI BORSE PER FILE

Villa La Ferdinanda ad Artimino (PO) accoglierà venerdì 25 Ottobre un’asta benefica organizzata da File-Fondazione Italiana di Leniterapia e da Lions Club Prato Castello dell’Imperatore per raccogliere fondi a sostegno delle attività della Fondazione. Borse di ogni genere, nuove o vintage, donate da case di moda o da produttori meno noti, saranno battute durante la serata, tutta al femminile, che prevede una cena placée nella suggestiva cornice de La Ferdinanda. E anche in questa occasione, il Blog OmA2040 è presente, grazie a Marakita, che ha messo a disposizione le sue borse per questa importante iniziativa.
I fondi raccolti attraverso l'asta di borse contribuiranno a sostenere l’assistenza ai malati gravi gestita da FILE a domicilio e in strutture dedicate (hospice) sul territorio di Prato e della sua provincia, in collaborazione con l'azienda sanitaria pratese. È anche grazie a questi proventi che FILE porterà avanti un altro progetto: garantire agli assistiti la presenza di una fisioterapista nel distretto pratese, la d.ssa Francesca Ciullini, validissimo aiuto per ogni paziente. La sua presenza si va ad aggiungere a quella della équipe sanitaria di FILE attiva su questo territorio da circa 3 anni, composta da un medico palliativista, il dr. Luca Abrardi, da uno psicologo, il dr. Iacopo Lanini, e da circa 20 volontari appositamente preparati a prendersi cura della persona malata e della sua famiglia.
Questi i partner dell'evento: Banca Ifigest, Assitre-Axa Assicurazioni, Concessionaria Birindelli, Pedini Abbigliamento, Giardino delle Fate, Corsini Biscotti, Tipografia Costi e Poggiali.
Aziende: Aprosio e Co., Babylon Bus, Bianchi e Nardi, Bisonte, Braccialini, Chopard Italia, Desmo, Emilio Pucci, Enrico Coveri, Ermanno Scervino, Fabio Bellagambi Pellicceria, Geronico, Gianfranco Lotti, Gianni Chiarini, Marakita, Montblanc, Patrizia Pepe, Penelope, Peruzzi, Prada, River Queen, Roy Rogers, Salvatore Ferragamo, Save the Queen, Scuola del Cuoio, Tod's.
Dress code: rosa
INFO
Un'asta di borse per FILE
25 ottobre 2013 ore 20.00
ingresso su invito

Villa La Ferdinanda
Via Papa Giovanni XXIII, 5 - Artimino (PO)
055.2001212 - file@leniterapia.it

21 ottobre 2013

LE DAME: APRE A LONDRA LA PRIMA GALLERIA INGLESE DEDICATA ALL’ARTIGIANATO ITALIANO

Oggi, con le nuove tecnologie, siamo tutti migranti. Tutti in cerca di “viaggi esperienziali” che colmino quel gap inevitabile tra spazio e tempo. Anche all’artigianato artistico piace girare il mondo e sabato 24 Ottobre si fermerà a Londra, dove sarà inaugurata “Made by Italians” la prima Galleria della capitale interamente dedicata alle eccellenze del nostro paese. Situata al 28 di Powis Terrace, nel famoso quartiere di Notting Hill, la Galleria ospiterà artisti, artigiani e designers italiani con una serie di mostre,  vernissage ed eventi dal carattere innovativo.
Made by Italians è il primo spazio aperto da Le Dame, una società nata per promuovere il talento italiano oltremanica e che ambisce a diventare un punto di riferimento di prodotti artigianali di lusso nel Regno Unito.


Amiamo pensare a questo spazio come un viaggio attraverso le città e i paesini più remoti della nostra bell’Italia. Un percorso sicuramente inusuale per scoprire l’infinita bellezza di oggetti d’arte, come i gioielli realizzati a Firenze o a Roma, i finissimi mosaici dal Nord, le ceramiche dal Sud, e ancora borse, dipinti, abiti e tessuti che nascono dalle mani esperte di abili artigiani” – dicono  Cristina Cellini Antonini e Chiara Canal, ovvero le ideatrici di Le Dame e Made by Italians – “In Italia ci sono oltre 70000 artigiani e un numero ancora maggiore di artisti e designers, capaci di realizzare capolavori che nascono da una tradizione antica e si rinnovano grazie a tecniche in continua evoluzione. La creatività italiana è senza dubbio un patrimonio di cui essere orgogliose e che abbiamo sentito il dovere di valorizzare”.

L’inaugurazione sarà solo uno dei tanti appuntamenti in calendario. Made by Italians ha deciso di iniziare con Giulio Mazzarini – Fotografo che lavora con clienti importanti come Vanity Fair e L'Oreal. Docente all’Università delle Arti di Londra. Dino Maccini, mosaicista che si distingue per la grande espressività nelle sue opere, ispirate alla tradizione degli antichi maestri. Federica Berardelli FBBags, borse realizzate con materie prime eccellenti, pellami finissimi provenienti dalle più famose concerie italiane. 
Roberto e Domitilla Baffigo, fratelli, entrambi designers di gioielli, realizzano capolavori per le più importanti Maison nazionali e internazionali. Domitilla è stata riconosciuta da Vogue come una tra i designer più talentuosi al mondo. Marco Donnarumma, scultore, lavora l’argilla e la maiolica. In lui è possible ritrovare la bellezza del mito Greco nella ricerca continua del limite umano. Antonella Tanzini, scultrice e orafa. La sua creatività è stimolata dalla riflessione sulla molteplicità e contraddittorietà della percezione del reale.Rione Carducci, moda, filati di qualità superiore , scelti tra aziende come Zegna Baruffa, Iafil, Cariaggi e il miglior Cachemire realizzato nei laboratori artigianali italiani. Ceramica Mileto, il fiore all’occhiello del Lazio. Un modo del tutto personale e suggestivo di lavorare la ceramica e la porcellana, a testimonianza che la manualità sa stupire ancora oggi. Studio Forme, lo studio e la conoscenza delle tecniche antiche insieme alla sperimentazione costante sono le basi per realizzare bellissmi oggetti in vetro e ceramica. Maurizio D’Onorio, straordinario talento nella lavorazione di opere in ferro battuto.
Per informazioni: info@ledame.co.uk www.ledame.co.uk

18 ottobre 2013

"ARTE, SCIENZA E TECNICA: IMPATTI SUL TERRITORIO" - IL PROF. MARACCHI AL LYCEUM DI FIRENZE

L’artigianato non si ferma, fa sempre parlare di sé!
Giovedì prossimo 24 Ottobre al Lyceum di Firenze, assieme al Prof. G. Maracchi, noto climatologo e Presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e di OmA (Ass. Osservatorio dei Mestieri d’Arte) si parlerà di “Arte, scienza, tecnica: impatti sul territorio”, focalizzando l’attenzione sull’evoluzione del concetto di “artigianato” negli ultimi anni. Non più produzione di beni di consumo da parte del  singolo artigiano, indipendentemente da qualità, materia prima usata, tecniche o design, ma vero e proprio mestiere d’arte, capace di creare oggetti dall’eccellente valore artistico.
Questa nuova forma di espressione, pur realizzandosi in oggetti di uso quotidiano, unisce la scelta attenta del materiale, con l’uso di pratiche raffinate, l’unicità del prodotto e la sua caratterizzazione estetica.
Si tratta di un cambiamento antropologico, la cui portata, spesso, non è consapevolmente apprezzata nemmeno dagli stessi protagonisti.
L'artigianato si inserisce inoltre in un concetto moderno di minor impatto sul territorio essendo la produzione locale più rispettosa dell'ambiente rispetto alle grandi produzioni industriali.
Il Lyceum club di Firenze, circolo culturale femminile ormai più che centenario, continua ancora oggi a distinguersi nel panorama cittadino, grazie all'alto profilo delle manifestazioni proposte, indirizzate soprattutto alla comprensione degli inediti e innovativi rapporti di equilibrio che riguardano la società. “Un ricco passato, un avvenire promettente”: è in questo motto che il Lyceum si riconosce.
Il tema dell’artigianato si inserisce nella “discussione annuale” dedicata al rapporto tra Arte e Scienza, aprendo uno spaccato di grande interesse sulle prospettive culturali, economiche ed ecologiche di queste particolari attività di “eccellenza”.

Lyceum CLub Internazionale di Firenze
Palazzo Giugni, Via degli Alfani 48 - Firenze


17 ottobre 2013

GLI STOLTI: I NUOVI CORSI DI ARTIGIANATO


I nostri protagonisti romani, Gli Stolti, da sabato 19 Ottobre daranno il via al loro fitto calendario di corsi “a bottega”, un modo per apprendere qualche "trucchetto", ma soprattutto per chi è proprio a digiuno un’occasione per iniziare con il piede giusto.

Ottobre
Sabato 19 ore 16:00
Lavorazione e Cucitura a mano del Cuoio
Partendo dal cuoio di base realizza un portafogli monotasca personalizzato.
Tecniche apprese: progettazione, taglio, cucitura, utilizzo attrezzi specifici
Numero massimo adesioni: 3
Durata: 2 ore
Prezzo: 25 € materiale incluso

Sabato 26 ore 16:00
Il Decoupage
Su legno o su materiali alternativi, utilizzando carta, foglie, fiori e lamierina da sbalzo, apprendi la versione innovativa e contemporanea del classico Decoupage.
Tecniche apprese: progettazione, tecniche di ritaglio, composizione
Numero massimo adesioni: 3
Durata: 2 ore
Prezzo: 25 € materiale incluso


Novembre

Sabato 9 ore 16:00
Decorazione del Cuoio
Scegli la tua tecnica di decorazione preferita tra lo sbalzo e il pirografo e decora un bracciale in cuoio.
Tecniche apprese: sbalzo, pirografia, progettazione
Numero massimo adesioni: 3
Durata: 2 ore
Prezzo: 25 € materiale incluso

Sabato 16 ore 16:00
Corso base di Bijoux
Progetta crea e indossa la tua collana ideale imparando alcuni segreti sulla lavorazione a tre fili, le chiusure e l'assemblaggio di diversi materiali.
Tecniche apprese: progettazione, composizione, assemblaggio, utilizzo attrezzi specifici
Numero massimo adesioni: 3
Durata: 2 ore
Prezzo: 25 € materiale incluso


Christmas Special 

Sabato 30 Novembre ore 16:00
Creazione delle Decorazioni Natalizie
Crea le decorazioni per il tuo albero di Natale utilizzando vari tipi di tecniche e materiali a disposizione come spartiti musicali, pannolenci, perline, passamaneria etc.
Tecniche apprese: progettazione, decoupage, pittura, ritaglio, sbalzo, tecniche 3d, cucito
Numero massimo adesioni: 3
Durata: 2 ore
Prezzo: 25 € materiale incluso

Sabato 14 Dicembre ore 16:00
Creazione del Centrotavola di Natale
Creazione di un piatto decorato da utilizzare per le festività natalizie o per eventi speciali, utilizzando varie tecniche tra cui la foglia d'oro/argento/rame
Tecniche apprese: progettazione, composizione, decoupage, pittura, foglia d'oro
Durata: 2 ore
Numero massimo adesioni: 3
Prezzo: 30 € materiale incluso

INFO E PRENOTAZIONI

Basta mandare una mail il giorno precedente alla lezione a glistolti@gmail.com o telefonare allo 06-95584326

DALLA CERA AL METALLO: I NUOVI WORKSHOP ORGANIZZATI AL CAMPUCC10


La nostra protagonista, Marla Desii, ha organizzato presso l’AssociazioneCampucc10, di cui fa parte, una serie di workshop per condividere insieme a tutti gli appassionati la sua passione per l’oreficeria e per riscoprire una tecnica antica per la creazione di gioielli: la microfusione.
Il primo modulo Crea il tuo gioiello avrà una durata di 8 ore divise in due lezioni.
La prima di 5 ore (progettazione e prototipazione) e la seconda di 3 ore (rifinitura e lucidatura del gioiello).
In ogni incontro i partecipanti si metteranno all'opera e creeranno un piccolo bijoux originale, personalizzato e completamente fatto a mano.

Nel secondo modulo La scultura a cera persa i partecipanti impareranno tutti i passaggi per la modellazione di una scultura in metallo, partendo dalla preparazione della miscela di cere e resine fino alla costruzione della scultura in cera pronta per la fusione.
Anche questo modulo prevede due lezioni per la durata di 8 ore totali, così suddivise:
5 ore - preparazione della cera e elaborazione del bozzetto
3 ore-rifinitura e cesellatura della scultura e applicazione della patina.



INFO E COSTI:
Gli workshop saranno tenuti dalla scultrice orafa Marla Desii e si svolgeranno presso l'Associazione Culturale CAMPUCC10 in via del Campuccio 10r, Firenze.
Il costo di ogni singolo modulo è 80€.
Il costo dei due moduli insieme è di 145€.
(+10€ di quota associativa)
Durante il laboratorio saranno forniti i materiali e le attrezzature necessarie.
Il costo della fusione e del metallo scelto saranno a carico dei partecipanti.

Per iscrizione ai corsi e informazioni su date e orari:
tel : 055 5121545 (dalle 10 alle 18)
cell : 333 933 3985

16 ottobre 2013

MARCELA VIVIANA ESTEBAN E IL SUO TEALICIOUS


Nel1906 Okakura Kakuzō nel suo Il libro del tè, scriveva: "Il tè è un’opera d’arte, e solo la mano di un maestro può renderne manifeste le qualità più nobili". 

Siamo assolutamente concordi ed è per questo che oggi vi presentiamo una “maestra” davvero speciale.
Marcela Viviana Esteban è una ragazza argentina, sposata con un fiorentino “e la sua città”. Il suo Paese è al nono posto nella classifica mondiale come produttore di tè…impossibile per Marcela sottrarsi al piacere di questo rituale, dedicarci amore e passione e alla fine trasformarlo in Tealicious ;) 

Prendere il tè è un cerimoniale intimo, una catarsi dell’anima che a fatica si libera dei frastuoni mondani. Ma serve un maestro, un “artigiano del gusto” che con mani sapienti misceli ogni blend per restituire il mix perfetto per ogni personalità. Questo laboratorio-negozio situato in Via Romana al 26/r è il regno di Marcela, nel quale accoglie tanti amici desiderosi di immergersi in questa esperienza sensoriale davvero unica.

Raccolti e produzioni particolari sono collezionati in questo Tea Shop dei colori soffusi, in cui si raccontano storie, si celebra un’arte paziente, grazie alla eccellente preparazione di questa nostra Sommelier di tè
Nelle miscele di Marcela ci sono aromi e sapori che rimandano ai suoi viaggi, ai suoi incontri, suggestioni passate che riemergono nei suoi “menù di tè”, pensati per alberghi, ristoranti o clienti privati.
Scoprire, girare e vivere per raccontare tutto attraverso i suoi blends: è questa la “necessità” di Marcela, grande appassionata di Firenze e sensibile ai progetti sociali, che porta avanti attraverso i suoi Tea events in collaborazione con associazioni dedite agli altri.
Marcela vi aspetta, non fatela attendere a lungo!


Tealicious

Via Romana 26r  -  Firenze
Tel.055/0516451 



oma2040's Tealicious album on Photobucket

15 ottobre 2013

RIPARTE LA STAGIONE DEI CORSI ALL'ATELIER DEGLI ARTIGIANELLI

Foto: J. Ciani

Tornano per tutti gli appassionati, i corsi promossi dall’Atelierdegli Artigianelli di Firenze. Per chi non lo conoscesse, l’Atelier è un luogo di scambio di saperi inerenti ai mestieri d’arte, con sede nell’ Oltrarno fiorentino.
Finalità primaria dell’Atelier degli Artigianelli è quella di diffondere, tramite l’insegnamento e l’incontro con esperti e professionisti, i mestieri d’artigianato artistico.
L’artisticità, oltre che l’atmosfera conventuale dell’ambiente, richiama l’attenzione e predispone alla concentrazione, all’apprendimento o semplicemente al piacevole incontro con professionisti del settore e le loro creazioni.

A Novembre prenderà il via il corso di restauro di opere d’arte su carta, stampe, disegni e libri antichi, rivolto a studenti delle facoltà universitarie, accademie d’arte e istituti tecnici e amatori, che necessitano di  una conoscenza di base dei supporti cartacei e delle arti applicate all’editoria.

Questo il calendario delle lezioni:
 Lunedì 4 novembre ore 15.30/18.30
- Compilazione di una scheda tecnica per la catalogazione di una stampa antica
- Esercitazione di ripristino di uno strappo di una pagina di un libro antico
Giovedì 7 novembre ore 15.30/18.30
- Cenni storici sulla tradizionale fabbricazione della carta europea
- Pulizia a secco della stampa antica schedata
Lunedì 11 novembre ore 15.30/18.30
 Dottoressa Maria Pia Gonnelli
 - Studio delle varie tipologie delle tecniche calcografiche - - -
Analisi e confronto di alcuni esempi storici
 Giovedì 14 novembre ore 15.30/18.30
 Maestro Artigiano Paolo Bruscoli
 - Cenni storici sulla tradizionale fabbricazione di carta giapponese utilizzata per la
conservazione di opere d’arte su carta e volumi
- Introduzione all'arte della legatura con interventi dimostrativi della doratura
 Lunedì 18 novembre ore 15.30/18.30
 - Introduzione alla tecnica dell'acquerello e preparazione di una legenda riferita ad una
gamma di colori ad acquerello
- Proseguimento del restauro conservativo della stampa antica schedata
 Giovedì 21 novembre ore 15.30/18.30
 - Studio di varie tipologie di cartoni a ph neutro usati per il montaggio conservativo.
- Esecuzione a mano di un passe-partout per la propria xilografia partendo dalla
misurazione e taglio esterno e interno del cartone; montaggio conservativo su fondo di
cartone a ph neutro

Per iscriversi basta inviare una mail a info@atelierartigianelli.it.
Costo: € 160,00 per rimborso spese materiali più € 10,00 per tessera associativa valida per l’anno 2013.

Per chi invece fosse interessato alla carta marmorizzata, suggeriamo il corso di gennaio, assieme alla docente Camilla Peltenburg Brechneff.
Qui il programma completo.

Maggiori indicazioni, prossimamente!
Iscrivetevi, cosa aspettate ;) 

FIRENZE CAPITALE MONDIALE DELL'ARTE E DELL'ARTIGIANATO: IL CORTO DI CINZIA TH TORRINI

Attuali come non mai, i mestieri d’arte si trasformano, grazie alla mano sapiente di Cinzia TH Torrini, in soggetti cinematografici: proprio ieri è stato presentato, dalla Fondazione Firenze per l’Artigianato Artistico grazie al finanziamento della Camera di Commercio, il corto della regista che ha voluto omaggiare così la sua città. 
Un corto d'autore che racconta la passione, l'arte, il genio, la storia e la creatività di una città e di un territorio, che celebra Firenze e la laboriosità della sua gente, la storia che l'ha fatta grande e l’ha resa unica nei secoli e ancora oggi.  Un corto che è pronto a diventare presto anche una fiction.

Credits: Fondazione Artigianato

Più di 100 ore di girato che ha coinvolto 23 botteghe della Provincia per 19 mestieri d’arte ripresi, un lavoro importante che dipinge a meraviglia un settore, come quello dell’artigianato artistico, che affronta oggi sfide nuove, come il ricambio generazionale e la globalizzazione, e che rappresenta la produzione di eccellenza del nostro territorio.
Un grande affresco corale, un succedersi ben cadenzato di figure diverse e ognuna affascinante a suo modo: artigiani che, in proprio o in aziende con decine di dipendenti, intagliano il legno con scalpelli fatti a mano; quelli che molano il vetro per riprodurre forme antiche e sempre nuove; quelli che punto dopo punto cuciono a mano scarpe su misura; gli artigiani del gioiello che cesellano anelli come miscrosculture, gli artigiani che con colpi puntuali di martello e scalpello strappano al marmo figure maestose; quelli che la carta la decorano,   screziata   e   marmorizzata   alla   maniera   antica;   quelli   che,   pietra   dopo   pietra, pezzetto dopo pezzetto, ognuno tagliato a filo di precisione indefettibile, compongono quadri con le pietre come facevano per la corte medicea; quelli che con fogli sottili come un battito d’ali   indorano   cornici   e   quadri.  
Quei   mestieri   di   cui   solo   in   apparenza,   forse, abbiamo perso le tracce ma che appartengono alla nostra storia, indissolubilmente legati alla nostra identità.
La telecamera è così entrata in botteghe bellissime, riprendendo nel dettaglio forme, colori e arnesi, gli strumenti di mestieri imparati dai padri e dai nonni “rubando” con gli occhi i gesti e i segreti.  Gli artigiani stessi raccontano, spiegano ma soprattutto “lavorano”. Con volti e gesti sapienti, con le mani che forgiano, plasmano e modellano, guidate da ingegno e passione, perché “chi lavora con le sue mani e la sua testa e il suo cuore è un artista”. E questo sono gli artigiani di Firenze, che nelle botteghe portano avanti mestieri che nascono nel Rinascimento: artisti
E  “artigianato  artistico” è il prodotto che nasce dalle loro mani, patrimonio ineguagliabile che si perpetua da secoli e che ancora oggi affascina e si rinnova.


Il video integrale in HD è disponibile su www.fondazioneartigianato.it e

14 ottobre 2013

WELCOME DAY- la photogallery

A qualche giorno dall'evento, vogliamo anche noi pubblicare le foto del "dietro le quinte" del Welcome Day, che ci ha visti protagonisti il 10 ottobre scorso in Sala d'Arme a Palazzo Vecchio, per il benvenuto da parte dell'Amministrazione Comunale agli studenti americani.
Un GRAZIE sincero a tutti gli artigiani che hanno partecipato a questa festa e soprattutto ai "nuovi nati" ;)


oma2040's Welcome Day album on Photobucket

10 ottobre 2013

ALESSIO ZULLI


Sono ormai più di due anni che il blog OmA2040 racconta storie, storie di giovani artigiani che hanno trovato la loro strada o che ancora la stanno cercando, che hanno scelto di investire passione e risorse nei mestieri d’arte.
E così, come di consueto, anche oggi abbiamo qualcosa da condividere con voi: l’avventura di Alessio Zulli, artigiano pellettiere fiorentino che ha scelto di vivere e lavorare in un borgo nella campagna abruzzese,  dedicandosi alla creazione di borse fatte interamente a mano con ago da sellaio e spago cerato. Alessio di formazione è un ingegnere, ma le amicizie e le inclinazioni lo hanno avvicinato all’arte della calzatura e successivamente alla progettazione e alla realizzazione di borse in pelle. Fotografia, grafica, stampa industriale e tappezzeria sono altri settori ai quali Alessio nel suo incessante sperimentare, ha posato lo sguardo, prima di dar vita al suo marchio “Alessio Zulli”.
Il lungo lavoro, dalle antiche radici, che fa del laboratorio di Alessio una sartoria della pelle, inizia dallo studio della tendenze per continuare con la realizzazione dei bozzetti, la scelta dei pellami e delle conce per focalizzarsi sulla progettazione. Il taglio viene eseguito a mano così come la segnatura e foratura dei pezzi e la cucitura.
A creare ogni singola borsa, spinte dal cuore e guidate dall'intelligenza, sono le mani. Ogni creazione racconta una storia, di viaggio, di vita, molto spesso di sogno, una storia unica, irripetibile, studiata nei minimi particolari per dare a chi la indosserà le sensazioni che solo l'unicità possiede. La domanda all'origine di tutto è: dove possiamo trovare l’essenza di una donna? Tra le pagine di un libro, in un rossetto, in un paio di scarpe da tennis sfilate in fretta non ancora slacciate, nel piatto di lasagne della mamma, in un valzer in sottofondo, nella musica di un carillon. Alessio è arrivato alla conclusione che sia un po’ ovunque l’essenza delle donne, nei gesti, nei luoghi, dalle città più grandi ai paesi e vi è sempre negli stessi modi, con le stesse sfumature, diverse ma uguali, la capacità di essere l'orizzonte del tempo appartiene alla natura femminile. 
Le borse di Alessio Zulli vorrebbero dire tutto questo, ogni volta in modo diverso ed unico come è unica ogni donna.

È tutto questo che Alessio vorrebbe riuscire a trasmettere a sua figlia.



oma2040's Alessio Zulli album on Photobucket

DOMENICA 13 OTTOBRE A FIRENZE È IMPOSSIBILE ANNOIARSI!

Una domenica davvero ricca di appuntamenti, quella che si apprestano a vivere i fiorentini. Al consueto appuntamento di “Corri la Vita”, si affiancano altri eventi che arricchiranno questa bella “Domenica del Fiorentino”.  
Ingresso gratuito in tutti i Musei Civici Fiorentini per i cittadini residenti e nati a Firenze e provincia, laboratori di artigianato, photoboot session e tanto altro!


>> Il negozio di Interior Design Riccardo Barthel di via dei Serragli sarà teatro della presentazione del nuovo portale Realtasteoftuscany.com, dedicato alle eccellenze dell'enogastronomia toscana e a tutti i loro cultori. Un portale dedicato a produttori d'eccellenza e consumatori esigenti che con un'agile e veloce consultazione potranno trovare i prodotti di selezionatissimi produttori toscani. 
Non solo. Realtasteoftuscany.com è anche thetuscanystore.com, un moderno sistema di shop online che, oltre a garantire un acquisto veloce e sicuro, si avvale di un accuratissimo sistema di logistica atto a garantire il massimo della qualità nel trasporto e nella spedizione del prodotto selezionato. 
Anche OmA collabora al progetto Real Taste of Tuscany.


INFO
Presentazione sito Realtasteoftuscany.com
13 ottobre 2013 - a partire dalle ore 12.00
C/O Riccardo Barthel - Interior design 
Via dei Serragli 222 - Firenze



>>Continuano gli appuntamenti con Lungoungiorno+Fierucola presso lo Spazio Sam/Vecchio Conventino, in cui faranno da padroni di casa anche alcuni dei nostri “protagonisti”: Giovanni Erbabianca, ecodesigner, Camilla Pistolesi, orafa e La Mela di Carta (Giulia Fusi ed Eugenia Di Rocco), legatoria, tutti disponibili a raccontare un po’ di sé e del proprio lavoro e a farvi toccare con mano le loro creazioni. Questa domenica protagonista sarà il vino! Un’occasione per guardare gli artigiani a lavoro, ascoltare le loro storie e avvicinarsi al lavoro manuale, cimentandosi nei laboratori, respirando la vita di bottega, visitando i banchi con prodotti biologici e naturali…non mancate!


>>Anna Fucà Atelier ed i suoi partners ti invitano a partecipare all'evento Italian Handmade Wedding Florence.  Un mese all'insegna dell'eleganza e del divertimento dedicato a tutti gli sposi. 
Il black stage, gli eventi e le proposte per un matrimonio indimenticabile e rigorosamente Made in Italy realizzato per voi. Questa domenica alle 18.00 è il turno della fotografia: photoboot session e tanto divertimento per tutti!



E allora, buona domenica a tutti!

9 ottobre 2013

BANG! NUOVE GENERAZIONI FOTOGRAFICHE

Siamo sempre molto contenti di segnalarvi le numerose mostre ospitate alla Galleria 33 di Arezzo, uno spazio nuovo che grazie alla competenza e alla determinazione della sua proprietaria, Tiziana Tommei, è diventato ormai un must della vita culturale della città.
Sabato 12 ottobre, dalle h 19, inaugura la mostra collettiva fotografica, a cura di Tiziana Tommei, interna al progetto omonimo “BANG! Nuove generazioni fotografiche”, una "raccolta" di artisti che hanno scelto la fotografia come forma d’espressione. Elisa Girelloni, Danilo Giungato, Fabiana Laurenzi, Simone Martini, Alessandro Rotta e Luigi Torreggiani: sei giovani fotografi, altrettanti progetti.

«Mi sono avvicinata all'arte da piccola, amavo disegnare e creare – racconta Elisa Girelloni (Brescia 1983). Nel 2003 mi sono iscritta ad un biennio di marketing e fotografia e da subito ho capito qual era la mia grande passione: l'autoritratto. Ho usato questa tecnica un po' come auto-terapia ed ora non posso più farne a meno». L’autoscatto come medium per il raggiungimento e/o il recupero del sé: è questo il fil rouge e la substantia che identifica la galleria di autoritratti della fotografa bresciana, che alla 33 presenta una parte del lavoro “Il respiro dell’anima”(2009). Il processo creativo di E. G. muove dal rapporto osmotico con il contesto che, sia esso natura o spazio costruito, viene sempre restituito come dimensione permeabile, nella quale il corpo della fotografa viene introiettato e assimilato, in primis sul piano formale. Le pose studiate e classiche – le citazioni sono esplicite – i luoghi abbandonati e silenti, risultano escamotages per mettere in atto un viatico interiore.


La fusione con la natura unisce le due fotografe in mostra. Il paesaggio, e soprattutto la realtà naturale, con la sua verità e la sua fisicità, è il tema dell’opera presentata in mostra da Fabiana Laurenzi (Arezzo 1979). «Fotografa, appassionata della vita», F. L. dice di sé: «Il mio lavoro è un’esigenza esistenziale, tanto quanto il riuscire a vedere oltre, cogliendo le sfumature e leggendo tra le righe della quotidianità, fatta di persone, animali, oggetti, ambiente e natura». Nella serie di scatti “Armonica” (2008), mette in atto un superamento della realtà fenomenica, seppure resa nella sua piena consistenza tattile e visiva, al fine di raggiungere la materializzazione della soggettività di visione. L’io di chi guarda e scatta si sovrappone al dato reale, che assume così forma essenziale, mentre risulta pervaso da un caos ordinato. Quanto c’è di mentale e quanto di emotivo nelle sezioni di ‘frammenti di terra’, nei brandelli cromatici e segnici, nella ridefinizione personale e musicale del sistema cartesiano armonicamente precostituito?
La poesia è insita nel reale, saperla cogliere e comunicare non è da tutti. Esistono fotografie che restituiscono la realtà, ritraggono il mondo come finestre che inquadrano una porzione di materialità. Ci sono poi foto che parlano di chi le ha scattate e che mostrano una dimensione potenzialmente oggettiva in chiave soggettiva e in questi casi noi vediamo la rappresentazione attraverso lo sguardo del fotografo, che sovrappone a ciò che ha di fronte il suo modo di leggere e fermare lo scorrere delle cose. E’ quest’ultimo il caso di Danilo Giungato (Lesina 1985). Per lui la fotografia è «un mezzo di ricerca e un filtro rispetto al reale». Nella sezione di 24 scatti dell’open project “Attraverso” (2010/13), la forma, le proporzioni e una ricercata ‘geometria estetica’ pervadono i luoghi di street photography, attraversati da un’umanità catturata e ritratta tout court.


«Durante un viaggio in Olanda, passeggiando sulle grandi spiagge della bellissima isola di Texel, nelle Frisone Occidentali, ho scattato una serie di fotografie poi rielaborate in digitale. Protagonisti di queste immagini sono la spiaggia bianca illuminata dal sole, il cielo azzurro e limpido e il mare scuro increspato dal vento». Difficile descrivere meglio di Alessandro Rotta (Arezzo 1982) il suo progetto, “Texel” (2009). Il paesaggio non rappresenta il traslato di un mondo interiore, o di chi sta dietro la macchina, ma viene sentito e immortalato con tutta la sua forza visiva, l’atmosfera, i ritmi e la sua straordinaria bellezza. Gli elementi della natura, e quindi anche l’uomo, si dispiegano ordinati, avvolti da una luminosità estrema. A. R. dopo gli studi alla Libera Accademia di Belle Arti, porta avanti la sua attività artistica parallelamente alla fotografia e «il suo narcisismo» lo porta verso e oltre l’autoritratto, a sondare sperimentazioni ulteriori - come in “Autoritratto falsatamente barocco”.

La parola va a Luigi Torreggiani (Sarmato 1983): «scriverò poco, perché vorrei che tutti leggessero, di questa città che a solo un anno di distanza dall’ultimo viaggio mi richiama. Non mi era mai capitato di tornare, a così breve distanza, in un luogo visitato viaggiando. Ma Sarajevo mi ha colpito a tal punto da lasciarmi dentro un costante, martellante pensiero». Intimità è l’espressione che più profondamente può descrivere la forza delle immagini della serie “Sarajevo” (2012): una realtà che viene restituita, in modo più viscerale che con la scrittura, attraverso uno sguardo attento e sensibile, che non fa sconti e non scende a compromessi e, tuttavia, nobilita. Lo si coglie nel sovvertimento di macro e micro vocaboli catturati dalla macchina: la grandezza dei piccoli dettagli, gli oggetti semplici e l’estrema umiltà degli uomini, i luoghi e gli spazi comuni che, anche isolati, finiscono per subissare moschee, palazzi e fortezze.

La surrealtà, la rappresentazione di una dimensione che sta oltre la realtà sensibile, è il nocciolo che identifica la parte più originale del portfolio di Simone Martini (Firenze 1990), il quale sostiene invece che «la Street Photography e il ritratto – cito - sono i generi che meglio mi esprimono e mi fanno sentire a mio agio». Alla 33 presenta rappresentazioni di storie che da allucinazione diventano realtà: da “Beatrice” a “Cure Rhythm” (2012) fino a “Tartana” (2013). Il fotografo costruisce scenari fantastici, con giustapposizioni prive di nessi logici e pone il riguardante di fronte a immagini nitide e definite, nelle quali la finzione sembra più convincente del reale. Anche il travestimento è da ricondurre al concept surrealista della liberazione dell’individuo dalle convezioni, come medium verso il superamento dei limiti conoscitivi della ragione. Tuttavia, i soggetti messi in scena da S. M. non sono maschere carnevalesche: essi traggono spunto dal costume play e rappresentano immedesimazioni in personaggi che non esistono, desunti da manga, cartoon e videogiochi. In Giappone i cosplayer s’identificano con la norma: riflettiamoci …

Galleria 33 ospita la mostra, visitabile fino al 3 Novembre da mercoledì a domenica h 16/19.30 e sabato h 11/13 e 16/19.30 e, con essa, due workshops: domenica 20 ottobre, Alessandro Schinco: “Introduzione alla fotografia analogica: dal banco ottico allo sviluppo del negativo a colori” h 9/18; domenica 27 ottobre, Sandro Bini: “La fotografia documentaria come lettura del Territorio”, h 10/20. 
Prenotazione obbligatoria: luigitorreggiani@gmail.com.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...