17 settembre 2013

LE NUOVE AVVENTURE DI GIULIA CIUOLI


Leggere le belle notizie fa sempre bene, e per fortuna sul nostro blog se ne possono trovare molte ;)
Ci ha scritto oggi una nostra protagonista, Giulia Ciuoli, per condividere insieme a tutti i lettori, le ultime novità della sua vita, professionale e non. 
Dopo la nascita della sua piccola, Giulia è stata selezionata con il suo progetto “Traccia” per il concorso DAB, design per Artshop e Bookshop -  è inoltre vincitrice del Premio Speciale MiBAC del concorso! -  che la vedrà in mostra al Museo Casa Enzo Ferrari di Modena dal 20 Settembre 2013 e fino al 20 Ottobre. Farà successivamente tappa in un altro museo statale italiano, individuato dal Ministero e presso l'Istituto Italiano di Cultura di Budapest.
DAB rientra nella Convenzione Progetto DE.MO. - sostegno al nuovo design e alla mobilità, siglata tra GAI e Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBAC) - Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l'architettura e l'arte contemporanee (PaBAAC)/Servizio architettura e arte contemporanee e Direzione Generale per la valorizzazione del patrimonio culturale.

Ma cos’è questo progetto che tanto ha suscitato consensi? Traccia è una collezione di cravatte, tessute a mano, progettate ed eseguite da Giulia Ciuoli, che riportano sul tessuto un'impronta del territorio circostante: i vitigni e gli uliveti del paesaggio rurale, la propensione verso l'alto del gotico duomo di Siena, la bicromia dei suoi marmi, le peculiari Tombe di Sorano e Pitigliano ed il paesaggio grossetano, ecc.. tutti interpretati come texture e riproposti con elementi di design tessile.
Questo il commento del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBAC): “Per il progetto Traccia la Commissione ha in particolare apprezzato il raffinato accostamento tra  segni ed elementi caratterizzanti  la storia del  patrimonio culturale italiano, ivi compresi  significativi  riferimenti al  paesaggio, tradotti in un originale design del tessuto, capace di coniugare arte e cultura  contemporanea  con le tradizioni del made in Italy”.
Davvero complimenti a Giulia!




Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...