30 luglio 2013

L'ESTATE DELL'ARTIGIANATO ARTISTICO

Ancora estate, ancora appuntamenti con l’artigianato artistico delle nostre regioni. Oggi due eventi speciali che riguardano Piemonte e Sardegna, dove nel mese di agosto turisti e non potranno "assaggiare" la qualità dei nostri mestieri d’arte.

>>Dal 10 al 16 agosto a Mondovì (CN) si svolgerà la 45esima edizione de “La Mostra dell’Artigianato Artistico”, che vedrà coinvolti numerosi artigiani di tutto il Nord Italia. 
Il salotto barocco di Piazza Maggiore, la parte alta delle vie ad esso attigue e la salita verso il panoramico Belvedere verranno invase da maestri esperti che esporranno le loro "materie": dalla ceramica al vetro sino al legno fino alla pittura e alla scultura.
Dalle ore 21.00, inoltre, le serate d'agosto saranno animate da spettacoli,  musica e intrattenimenti di genere diverso, anche a carattere sportivo: mercoledì 14 infatti La Funicolare proporrà, in collaborazione con il Comune un “evento nell'evento”, ovvero la presentazione del Torino Calcio per la gioia dei numerosi tifosi granata.

Concerti, mostre nelle mostre dislocate nei vari Palazzi storici della città, letture all’aperto  e tanti laboratori creativi trasformeranno per una settimana Mondovì nella capitale dell’artigianato, la lanterna che permetterà ai numerosi curiosi di far luce su quelle tradizioni e quei saperi che hanno fatto grande questa terra e il nostro Paese.

>>In Sardegna, precisamente a Cagliari, è stata inaugurata lo scorso 25 Luglio “Quando l'idea incontra il gesto - arte e artigianato artistico in Sardegna”, mostra di ampio respiro che intende promuovere e valorizzare un importante patrimonio di esperienze creative, verificando i “cortocircuiti” tra tutela della tradizione e capacità di innovazione.
Tutti i lavori selezionati per l’esposizione sono altamente emblematici dell’integrazione tra i gesti di saperi millenari, le idee e le esigenze di ricerca che l’arte sempre comporta.
Le relazioni tra arte e artigianato – spiega la curatrice Simona Campus - costituiscono, peraltro, questione centrale che ha segnato, sul livello internazionale, la cultura estetica dell’età moderna, dalle Arts & Crafts di William Morris, passando per l’Art Nouveau, la Wiener Werkstätte, il Deutscher Werkbund, fino alla Bauhaus, fondata da Walter Gropius sul principio della collaborazione tra docenti e allievi e dell’importanza, per gli artisti, del ritorno al lavoro artigianale. In Sardegna, le personalità artistiche maggiormente rappresentative del ‘900 hanno sovente percorso la strada di un fecondo dialogo tra quelle che un tempo si sarebbero chiamate le arti maggiori e le arti applicate, con risultati di rilevante interesse”.

Un dialogo tra artigianato e modernità che ha come trait d’union l’opera di Maria Lai, artista sarda recentemente scomparsa, una conversazione intima che si insinua tra le pieghe di quella modernità capace di far rivivere il passato con un altro linguaggio.
Diversi i materiali e diverse le tecniche: cavallini di tessuto (Elisabetta Onorati), collane realizzate a macramè con inserti di perline di vetro e pietre dure (Giovanna Zedde), foulard di seta tinti con erbe sarde (Elio Ortu Lieto), deliziosi pupazzi in lana cotta (Laura Mura), gustosi dolcini sardi in ceramica (Anna Maria Tidu), gadget realizzati in sughero e dipinti a mano (Accademia Arti Minori), cuscini, bisacce e runner della tradizione sarda (Su Cologone Style) e tanto altro da scoprire visitando lo store come corollario alla mostra.
Un ringraziamento speciale va all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Onlus di Cagliari che hanno tradotto il testo introduttivo della mostra in Braille.

INFO

Quando l'idea incontra il gesto - arte e artigianato artistico in Sardegna
25 luglio – 29 Settembre 2103
Orari: mart/dom 10-21

Centro Comunale d’Arte Il Ghetto, via Santa Croce 18
Tel. biglietteria 070. 6670190

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...