2 maggio 2012

VI EDIZIONE DI FORME E COLORI DELLA TERRA DI TUSCIA


Sono ormai sei, le edizioni di Forme e colori della Terra di Tuscia, la mostra concorso organizzata dalla Cna di Viterbo assieme alla Fondazione Caravit e dedicata all’artigianato artistico, che quest’anno ha visto la presenza di 26 artigiani e 59 studenti provenienti da vari licei, tra cui l’Ulderico Midossi, il Francesco Orioli, quello della Tuscia e molti alunni della Scuola d’Arti e Mestieri Nicola Zabaglia.

Il primo premio è andato ad Antonio Iachini e Ferro Vivo, rispettivamente per le sezioni “tradizionale” e “innovativo”, grazie a due tarsie lignee eseguite con elegante maestria e competenza tecnica, rappresentanti una, strumenti musicali all’interno di un armadio e l’altra il profilo dei principali edifici  storici di Viterbo.
Al secondo e al terzo posto si sono classificati per il “tradizionale” La Fornace di Pietro Facchini, di Celleno, e la Bottega d’Arte Orafa di Laura Pacifici, di Capranica; per l’ ”innovativo” Artistica Laboratorio d’Arte (Artistica insieme all'ebanista Antonio Iachini parteciperanno alla prossima edizione di Artigianato e Palazzo nella sezione degli artigiani dell'Associazione OmA) e Roberto Ceccarini dell’azienda ArtepetrA, entrambi di Viterbo. 
Menzione speciale della Fondazione Carivit per Andrea Di Maio, costruttore di strumenti musicali, che opera a Canepina.

La mostra concorso ci obbliga a una riflessione su come declinare i mestieri d’arte al futuro. Le opere realizzate - ha evidenziato Luigia Melaragni - esprimono non solo le competenze, la passione e il talento che abbiamo sempre riconosciuto agli artigiani dei settori artistici, ma un potenziale di innovazione che deve diventare motore di crescita economica”.

Fondamentale si è rivelato il supporto della Fondazione Carivit che fa parte dell'Associazione OmA e che ha dimostrato enorme sensibilità per la necessità di creare reti di cooperazione a livello nazionale e internazionale a favore di una vera valorizzazione dell'Artigianato Artistico. 
Ricorda infatti Francesco Maria Cordelli, presidente della Fondazione: “L’artigianalità è una forza fondamentale per una terra come la nostra. Dobbiamo lavorare per trasformare la cultura presente nell’artigianato artistico in imprenditorialità”.

INFO
Forme e colori della terra di Tuscia. VI edizione
Palazzo Brugiotti 
Via Cavour 67, Viterbo
20 Aprile - 6 Maggio 2012
Tutti i giorni. Feriali: 15-19; Festivi e prefestivi 10-13 e 14-19

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...