22 dicembre 2011

OmA 2040 AUGURA A TUTTI I SUOI LETTORI...


GIOIELLI SOUVENIRS


Fiera di Vicenza, con la consulenza scientifica della School of Design del Politecnico di Milano, bandisce NEXT JENERATION JEWELLERY TALENT CONTEST 2012, un concorso internazionale di idee per giovani talenti, under 30, che, per l’edizione 2012, ha come tema la realizzazione di un gioiello dedicato al Souvenir d’Italie, un oggetto capace di evocare le eccellenze del territorio italiano reinterpretandole e valorizzandole secondo un’estetica contemporanea. 
Le ispirazioni per il Souvenir d’Italie possono riferirsi a qualsiasi espressione formale, artistica, tecnologica, materica, storica o paesaggistica dei territori italiani. Tema del concorso è il progetto di un gioiello dedicato al Souvenir d’Italie, inteso sia come oggetto della memoria, che come riferimento formale, artistico, tecnologico, materico, storico e paesaggistico dei territori italiani. La scelta dei materiali è a discrezione del progettista, mentre la tipologia degli oggetti è ristretta a anello, orecchino, pendente, collier, bracciale o spilla.
La partecipazione è aperta a tutti i progettisti italiani e stranieri che al 30 gennaio 2012 non abbiano superato il 30esimo anno di età. E’ ammesso, per ogni partecipante, presentare più soluzioni progettuali distinte, da inoltrare ciascuna con separata procedura d’iscrizione al Concorso. I progetti dovranno essere inediti e sviluppati espressamente per il Concorso.
Il montepremi complessivo per l’edizione 2012 di € 6.000,00 sarà così ripartito:
1° premio € 3000,00
2° premio € 2000,00
3° premio € 1000,00
Ai progettisti che risulteranno vincitori del premio sarà offerta l’opportunità di presentare le creazioni ad un’edizione di VICENZAORO.

Gli elaborati dovranno essere consegnati a mano o pervenire tramite corriere, entro e non oltre le ore 12 del 16 Marzo 2012 a:
Fiera di Vicenza S.p.A.
Att.ne Carolina Lotto
Ufficio Marketing & Events
Via dell’Oreficeria 16
36100 Vicenza

Per maggiori informazioni, scaricate il bando.

(C)ARTE IN MOSTRA


Ripensare gli oggetti, cambiandone uso e destinazione: è questa la mission di UB, uno spazio recentemente aperto a Firenze, insolito, irreverente e inaspettato. Vi si può trovare di tutto: sciarpe, cuscini, tappeti, tutti dipinti a mano e realizzati da artigiani selezionati. E ancora collane, quadri, vasi, tutti pezzi unici e originali dal design curioso ed innovativo.
UB è diventato in poco tempo un luogo simbolo della creatività cittadina: i proprietari di UB mettono a disposizione questo locale per mostre, eventi, sfilate di moda, degustazioni e performance teatrali o per qualunque altra idee originale.
Fino al 15 gennaio 2012 potrete infatti ammirare "(C)ARTE", un’esposizione decisamente singolare di tre artisti che usano la carta per dar vita a gioielli ed opere d’arte.
Potrete ammirare i capolavori di LerènieS, il "tandem creativo" formato da due artiste di origine sarda, che realizzano gioielli/scultura “belli e ben fatti”, prevalentemente pezzi unici, come insegna la miglior tradizione dell’artigianato Made in Italy. Forme e colori simbolici, che richiamano la loro terra d’origine, i gioielli di carta di LerènieS sono delle vere e proprie opere d’arte da indossare.
Accanto a LerènieS troviamo Mauro Gabriele, giovanissimo artista che combina la carta e diversi materiali per creare opere sensibili e leggere.
Una celebrazione della carta, dei suoi usi e consumi, un progetto stimolante per sensibilizzare il pubblico a confrontarsi con il riciclo “artistico”..e perché no, a diventarne interprete.
UB è da sempre legato alla “carta”: infatti al suo interno è presente un archivio di carta da parati, ereditato da uno storico esercizio fiorentino, che raccoglie esempi di carta stampata dal 1966 ad oggi.

UB
Via dei Conti 4r
50123 Firenze
Tel. 055/214884
E-mail: info@ubfirenze.it

20 dicembre 2011

I MADONNARI IN PIAZZA DUOMO A FIRENZE

Firenze si prepara al Natale. E lo fa avvicinandosi alla "strada", alla creatività che da essa si sprigiona. Giovedì 22 Dicembre alle ore 11.00 si ritroveranno in Piazza Duomo 10 Maestri Madonnari provenienti da tutta Italia per comporre dieci tavole dedicate alla Natività e ispirate ai grandi capolavori dell'arte. Questi street-artist ante litteram avranno ciascuno una personale postazione, accanto a cui sarà realizzata una work art gratuita rivolta a fiorentini e turisti per scoprire i segreti di questa tradizione. 
Questo appuntamento chiude la terza edizione di “Firenze è… Natale”, la manifestazione organizzata dalla società Once di Firenze partita il 10 Dicembre con il concerto Gospel dei “Pilgrims” nel Cortile del Michelozzo di Palazzo Vecchio e proseguita nei giorni scorsi con una proiezione internazionale di tradizioni giapponesi in collaborazione con la città di Gifu. 
Le realizzazioni dei Maestri Madonnari saranno esposte nel cortile della Dogana di Palazzo Vecchio dal 22 dicembre al 6 gennaio prossimi, prima di essere consegnate all’associazione “Ciemmeesse Girotondo per il Meyer Onlus” per essere utilizzate in un’asta benefica i cui proventi saranno interamente devoluti per l’acquisto di attrezzature del reparto di Oncoematologia del Centro trapianti midollo osseo e cellule staminali dell’ospedale pediatrico “Anna Meyer” di Firenze. 

GIOIELLI NATI DALLE MINE ANTIUOMO


Viart, il centro espositivo dell’Artigianato Artistico vicentino, ha presentato lo scorso 15 Dicembre 2011, la mostra dei gioielli IDA Onlus, realizzati dai ragazzi cambogiani, grazie all’esperienza di due artigiani vicentini. 
I coniugi Brian, Igino e Lucia, scelgono di mettere a disposizione della Cambogia la loro ricchezza più autentica: l’esperienza professionale in campo orafo. Una decisione maturata nel tempo senza nessuna pretesa di apparire straordinaria. Decidono così di far nascere IDA Onlus, un’associazione che si impegna attivamente nel sostegno di giovani e donne cambogiani che vivono in grave sistuazione d’indigenza.
Animati da grande volontà e coscienti della loro maestria nell’artigianato orafo, realizzano il “sogno”: aprire una scuola professionale per ragazzi e ragazze di strada, la salà
E sono appunto i lavori di questi studenti ad essere esposti a Viart. Lavori unici soprattutto per il materiale utilizzato: Lucia e Igino, infatti, sono riusciti a trasformare l'ottone degli «strumenti di morte», come le mine antiuomo, in materiale di base per realizzare preziosi gioielli dal duplice valore, simbolico ed artistico.
I monili sposano lo stile occidentale a quello orientale. La preziosità della seta dipinta a mano incontra il legno, l’argento, le pietre e il metallo dorato delle mine antiuomo. 

Potrete ammirare questi capolavori fino al 15 Gennaio 2012, presso 

Viart
Contrà del Monte 13
36100 VICENZA
Orari: martedì-domenica 10.00-12.30 e 15.00-19.00

19 dicembre 2011

CONCORSO "ALMA"

Anche le lampade hanno bisogno del cambio abito. Lo sa bene NOVALUX, che, in collaborazione con Stylemylife, ha dato il via ad "ALMA", un concorso rivolto ai giovani designer, per riuscire a trovare lo "stilista" giusto per la sua lampada da esterni NOOR. Il progetto dovrà essere portatore di tutti quei valori che hanno decretato il successo di NOOR, ovvero resistenza, sicurezza, costo commerciale contenuto, facilità di installazione e, non da ultimo, raffinatezza estetica. 
La partecipazione al concorso è gratuita. Una sola condizione però: registrarsi al sito www.stylemylife.it

Tutti i partecipanti dovranno presentare la loro idea progettuale su supporto digitale alla segreteria organizzativa, tramite corriere o mezzo posta o a mano, entro le ore 12 del 15 Febbraio 2012. Non saranno accettate le proposte pervenute mezzo mail, fax o altro sistema.  
Per scaricare il bando, il form di partecipazione e per saperne di più, cliccate qui.



Stylemylife Srl  
C/O Progetto Meeting  
Via De’ Mattuiani 4  
40124 Bologna  
Orari per la consegna 10 ‐13, 15‐1

16 dicembre 2011

CUBI IN MOVIMENTO


E' aperto un nuovo concorso per tutti i giovani designer, di 25 ai 40 anni, "based" in Piemonte.
Promosso dalla Camera di Commercio di Torino e dalla RegionePiemonte e curato dalla Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, "Cubi in Movimento: Stazione Torino" è un bando open call, aperto ai giovani Designer/Artisti, per la realizzazione di 6 nuovi Cubi che saranno presentati  dal 18 al 27 maggio 2012 nelle sale espositive della Camera di Commercio di Torino, a Palazzo Birago.
I 6 nuovi Cubi sono dedicati a 6 prodotti/settori portabandiera della Città realizzati da altrettanti Artigiani/Aziende del territorio piemontese:
1. AEREOSPAZIO / LEGHE ALTA TECNOLOGIA - Comimet, Avigliana (TO)
2. AUTOMOTIVE / CERAMICA - RP, Castellamonte (TO)
3. CIOCCOLATO / RESINE SILICONI - Comor, Carignano (TO)
4. ICT - Information and Communication Technology / ALLUMNIO – I.T.D, Torino
5. MAESTRI DEL GUSTO / LEGNO - Luigi Chiodo, Torino
6. TODESIGN / ACCIAIO - Vibel Design, Nichelino (TO).

La giuria, composta dai responsabili dei nuclei operativi-Uffizi di Cittadellarte, vaglierà le domande inviate entro il giorno 16 gennaio 2012 (farà fede il timbro postale) e selezionerà i vincitori in base al loro curriculum artistico, all'interesse per il settore dell‘artigianato, documentato nei precedenti lavori svolti e alla personale attitudine rispetto alle tematiche dello sviluppo locale.
La graduatoria verrà pubblicata il 31 Gennaio 2012 sul sito di Cittadellarte, sezione NEWS.
Premio finale: 1000€.

Scaricate qui il bando.

Inviare tutto il materiale a
Ufficio Produzione Design di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto
via Serralunga 27,
3900 BIELLA
(specificare Bando Open Call: Cubi in Movimento)

15 dicembre 2011

PREMIO ARTGALLERY


Per un giovane artista o per un designer non è semplice iniziare una carriera professionale. Bisogna farsi conoscere e acquisire visibilità. Gli artisti devono partecipare a mostre, oppure sviluppare un network di relazioni con galleristi, curatori e critici d'arte. I designer hanno bisogno di presentarsi al mondo altamente competitivo delle imprese in cerca di innovazione. 

Il Premio ArtGallery è un concorso internazionale gratuito che premia gli artisti e i designer - dai 18 ai 35 anni - offrendo loro più visibilità, promosso dall'Associazione no-profit ArtGallery.
La filosofia del concorso, infatti, è di non elargire aiuti economici, ma di promuovere il lavoro, l'impegno e la creatività dei giovani talenti emergenti dando loro la visibilità di un importante evento nazionale

I vincitori sono selezionati da un Comitato Scientifico di altissimo livello, composto da esponenti internazionali e nazionali del mondo dell'arte, del design, della cultura e dell'impresa. 

Il Primo Premio per la sezione Arte è una mostra personale nella prestigiosa Galleria Campari di Milano, comprensiva di vernissage, promozione attraverso ufficio stampa, cataloghi e tutti i materiali di comunicazione. 

Il Primo Premio per la sezione Design è un viaggio di una settimana a Helsinki, capitale mondiale del design 2012, oltre alla possibilità di esporre i propri lavori presso la Galleria Campari. 

Sono inoltre previsti numerosi altri premi e riconoscimenti.


Per iscriversi, seguite questo link.        

Per maggiori info, scrivete a info@associazioneartgallery.org

13 dicembre 2011

CUCINA ANCHE TU ALLO ZIBIBBO

La Trattoria Zibibbo, delizioso ristorante immerso nelle colline fiorentine, vi propone il più esclusivo e divertente dei regali di Natale: il 21, 22 e 23 Dicembre, dalle 17.00 alle 19.00, potrete preparare gustosi cappelletti, sotto la super-visione di Benedetta Vitali, chef ed anima del locale. A fine lezione potrete portare a casa le vostre creazioni per condividerle così con amici e parenti. 
Per un giorno, diventate anche voi maestri artigiani della cucina tradizionale, iscrivetevi a questo laboratorio, chiamando lo 055/433383.

A PROPOSITO DI CONCORSI


La fantasia non va mai in vacanza, per cui mettetevi all’opera, il prossimo anno sarà pieno di opportunità “creative”. 
>> La Camera di Commercio di Livorno ha indetto il concorso "Arte come Mestiere", rivolto alle piccole e medie imprese operanti nei seguenti settori: vetro, ferro e ceramica, che sono chiamate a realizzare manufatti di 50 x 50 x100 (H) cm. 
Questi i criteri di valutazione:
1) qualità tecnica e formale;
2) capacità di trasmettere al pubblico i valori positivi applicabili all’artigianato artistico,
contribuendo alla promozione e alla valorizzazione del settore;
3) creatività e innovazione;
4) rapporto con l’evoluzione dell’artigianato contemporaneo e con la diffusione, la promozione e l’insegnamento dell’artigianato come pratica creativa.
Saranno premiati soltanto i primi 3 classificati, che riceveranno un finanziamento, non superiore ai 5.000€, per l’allestimento di uno stand ad una delle seguenti fiere: “Maison Object” di Parigi (Parigi,7-11 Settembre 2012); “Macef 2012” (Milano,6-9 Settembre 2012); “Artigiano in fiera” (Milano,1-9 Dicembre 2012); “ART 2012 - Mostra internazionale dell'artigianato di Firenze” (Firenze, 21-29 Aprile 2012).
Le domande di partecipazione possono essere presentate fino al 31 Gennaio 2012, esclusivamente per via telematica mediante la propria casella di posta elettronica certificata (PEC) e con invio al seguente indirizzo cameradilivorno@li.legalmail.camcom.it allegando copia del documento d’identità del legale rappresentante.
Per scaricare il bando, cliccate qui.

Camera Commercio Livorno
Tel. 0586/231227-279

>> WALL&DECO’ Srl, leader nella produzione di carte da parati di design con la collaborazione della nostra azienda, agente e distributore per il FVG e Veneto, bandisce un concorso di progettazione dal titolo “Arredare con Wall & Decò” al fine di ampliare la diffusione del proprio concetto di design, nell’ambito dell’arredamento d’interni coinvolgendo sia il progettista che il suo cliente.
Il concorso si propone di far utilizzare al progettista un soggetto scelto tra quelli presenti nel catalogo aziendale per arredare una parete a sua scelta compresa tra i 10,00 ed i 25,00 mq facente parte di un suo progetto in fase esecutiva, sia che si tratti di un’opera nuova che di una ristrutturazione. 
Il concorso è riservato agli studi di progettazione delle province di GO – PN – UD – TS – TV – VE.
1° Progetto classificato
Fornitura e posa in opera gratuita del parato presente nel progetto.
2° Progetto classificato
Fornitura gratuita del parato presente nel progetto.
Per scaricare form di partecipazione e bando, cliccate qui.
Scadenza della domanda, 29 Febbraio 2012, da inviare tramite fax allo 0431/558863 o via mail a info@arredaconilcolore.com

>> Torna la seconda edizione del concorso Infiniti Design De-Contest dal titolo “Living Everywhere”, rivolto ai giovani creativi¸ nati dopo il 01/01/1972, di qualsiasi nazionalità.  Saranno premiati i progetti di complementi d’arredo che riusciranno a rappresentare al meglio il proprio continente, secondo la visione che il cinema ne ha dato in determinate pellicole.
In un’ottica di internazionalità e dinamicità – da qui il titolo del contest – Infiniti sfida i giovani designer a presentare progetti di sedute, sgabelli, tavoli e complementi d’arredo dedicati all’ambiente casa, che rappresentino idealmente il proprio continente di origine. Per ogni area geografica, la chiave di lettura sarà data dalla sua raffigurazione nel mondo del cinema.
Chi meglio centrerà il tema del De-Contest in ogni singola categoria potrà infatti sottoscrivere un regolare contratto da professionista e l’oggetto prodotto entrerà a tutti gli effetti nel catalogo Infiniti.
Una giuria qualificata selezionerà i tre progetti vincitori e il concorso si concluderà con la premiazione ufficiale che si terrà a Milano durante la settimana del Salone del Mobile, alla presenza di giornalisti delle principali riviste di design.
I progetti dovranno essere presentati entro e non oltre il 29 febbraio 2012.
Per il bando, cliccate qui.

12 dicembre 2011

GIORNATA STUDIO ALL’ACCADEMIA DEI GEORGOFILI


Giovedì 15 Dicembre, all’Accademia dei Georgofili, si torna a parlare d’Italia, per festeggiare ancora il suo 150esimo compleanno. E lo si fa passando attraverso Firenze, riscoprendone la storia, quella tradizione economico-culturale che l’ha resa per lunghi secoli protagonista assoluta del panorama nazionale.  Alle ore 15.30 inizieranno i “lavori” di quella che sarà una giornata studio dedicata a due eventi importantissimi, che si sono tenuti a Firenze nei due anni cardini dell’Unità d’Italia: la prima Esposizione Agraria, Industriale e di Belle Arti del 15 Settembre 1861 e la prima Esposizione italiana dei lavori femminili, del 1871.
L’incontro sarà introdotto dal Prof. Giampiero Maracchi, a cui faranno seguito gli interventi di Zeffiro Ciuffoletti, Danilo Barsanti, Daria Scannapieco e Alessandra Pescarolo,  che ripercorreranno gli studi di settore sull’Esposizione del 1861 – ampiamente documentata -  e getteranno le basi per un nuovo interesse verso l'Esposizione del 1871, di cui non esistono ancora né studi, né riflessioni di rilievo storiografico.
L’iniziativa rappresenta un contributo originale per la conoscenza dell’economia e del mondo del lavoro dell’Italia nel primo decennio di vita unitaria, riscoprendo i contributi indispensabili degli “artigiani” di allora, uomini e soprattutto donne, che con le loro capacità hanno contribuito davvero a “fare” l’Italia.

Per scaricare il programma, cliccate qui.

Accademia dei Georgofili
Logge Uffizi Corti
50122 Firenze
Tel. 055/213360

IN AGENDA ASPETTANDO IL NATALE

Durante il periodo delle feste, il tempo è sempre troppo poco per fare – e comprare – tutto quello che si desidera. Vi vogliamo dare un piccolo aiuto, suggerendovi qualche appuntamento interessante..per risparmiare tempo nella ricerca!


>>Non hai ancora fatto l’albero di natale? Martedì 20 Dicembre 2011 ore 18:30 – 21:30 lo IED Firenze propone il laboratorio gratuito “Last minute Christmas“, a cura di Troy Nachtigall, in cui verrà presentato il corso in Arredamento Creativo. Durante il workshop si progetteranno e si realizzeranno addobbi, alberi e palline natalizie di facile preparazione, con materiale a basso costo o di scarto, pensati per essere fatti velocemente, di impatto e con l’applicazione di tecnologia LED. La partecipazione è gratuita, basta registrarsi sul sito e cliccare PRENOTA ORA.Per maggiori informazioni: segreteriafirenze@ied.it

>>Triennale Design Museum  presenta "Tra martello e incudine", una selezione di  opere in metallo ideate da Federico Angi, Carlo Contin, Dunja Weber e lo studio  4P1B, elaborate e prodotte all’interno di un workshop coordinato da Giulio Iacchetti e in media partnership con la rivista IQD, per l’azienda Sampietro 1927.  L'idea alla base del progetto è quella di raccontare la storia della lavorazione dei metalli e della maestria necessaria per dar vita a opere in metallo, per cui è richiesto un elevato livello di competenza, precisione e professionalità, reinterpretata in chiave contemporanea. L’intero workshop è stato caratterizzato da un confronto costante tra i responsabili dell’azienda, il coordinatore e i singoli progettisti, che ha portato a un perfezionamento delle soluzioni progettuali arricchite dallo scambio di esperienze e competenze. Ne è scaturito così uno stimolante dialogo fra tradizione e innovazione, artigianato e design.  Le mostre del Triennale DesignCafé sono un progetto a cura di Silvana Annicchiarico, direttore del museo.
        Triennale DesignCafé
        29 novembre 2011 - 8 gennaio 2012
        Viale Emilio Alemagna 6  
        20121 Milano        
        Orari:
        martedì-domenica 10.30-20.30
        giovedì e venerdì 10.30-23.00
   
>>A Colle Val d'Elsa è ancora in scena Collezioni Toscane, una vetrina del migliore artigianato artistico toscano, per dare visibilità alle eccellenze regionali e al lavoro di giovani artigiani, arricchita dal cristallo, simbolo della tradizione manifatturiera colligiana. L'iniziativa è promossa dal Comune di Colle di Val d'Elsa e realizzata da Artex, Centro per l'artigianato artistico e tradizionale della Toscana, in collaborazione con il Consorzio del Cristallo di Colle di Val d'Elsa e il supporto di Regione Toscana, Cna Toscana, Confartigianato Imprese Toscana, Cna Siena e Confartigianato Siena. Il Temporary Store Collezioni Toscane sarà uno spazio originale, dove la storia del luogo - un fondo commerciale recuperato e riqualificato - si unirà alla contemporaneità degli oggetti esposti, in rappresentanza di tredici realtà artigiane, tutte rigorosamente toscane, di cui quattro espressione della provincia di Siena. In particolare, nello spazio in Via Garibaldi sarà possibile trovare, con pezzi unici e originali: complementi per la casa, gioielleria, prodotti di cosmesi naturale, candele, punti luce e ceramiche dal design originale, cappelli, opere in cartapesta, abbigliamento in eco design, lampade realizzate con materiali naturali e altri prodotti che caratterizzano l'artigianato artistico toscano. Il Temporary Store Collezioni Toscane in vista del Natale si presenta completamente rinnovato con nuove proposte per acquisti sorprendenti. In una città che si rinnova e stupisce come Colle di Val d'Elsa troverete uno spazio originale, accogliente, pieno di novità, completamente dedicato all'artigianato toscano di qualità. 

ARTE DA ABITARE: ARAZZI ED INTRECCI D’AUTORE


L'Associazione Arti e Mestieri di Macerata e Camerino presenta la terza edizione della mostra "Arte da Abitare-arazzi e intrecci d'autore", già ospitata alla Mole Vanvitelliana di Ancona e a Camerino nel Museo di Rocca Varano e al Tempio dell'Annunziata.
L'evento, sostenuto e diretto dal Museo della Tessitura, sarà ospitato nel laboratorio La Tela a Macerata fino all'8 gennaio 2012 e vede la partecipazione di artisti contemporanei italiani, allievi delle Accademie di Macerata e di Venezia. Inoltre saranno esposte anche le opere dei detenuti del carcere maschile del Barcaglione di Ancona presso cui La Tela ha svolto corsi di formazione sull'arte dell'Arazzo.
L'intento di fondo è quello di evidenziare le relazioni fra arte, integrazione ed economia sostenibile. L’obiettivo ha valenza educativa e informativa, poiché l’orientamento del mercato e quindi dell’offerta del prodotto artistico è condizionato dalla conoscenza riferita all’oggetto dell’acquisto e alla comunicazione della differenza, in termini di costi, produttivi e sociali, di quanto il mercato globalizzato oggi ci propone rispetto al “fatto a mano” secondo criteri di sostenibilità in campo economico e sociale. La finalità di questa proposta è volta a promuovere altri modi di abitare con arte, stile e sobrietà attraverso il recupero delle antiche tradizioni dei mestieri d’arte nell’ottica di un moderno design.
Nella Tavola Rotonda che si è tenuta in occasione dell’inaugurazione della mostra, giovedì 8 Dicembre si è parlato della “texture” come metafora della società intesa come tessuto sociale, come intreccio relazionale fra persone, con le cose e con sé stessi, legami questi che si creano e si arricchiscono attraverso esperienze personali che rappresentano il nutrimento della fonte creativa che è dentro ciascuno di noi.

La Tela di Ginesi e Varagona 
Vicolo Vecchio 6 (fuori Porta S. Giuliano) 
62100 Macerata
Tel. 0733.232527 - 328.4651371 

9 dicembre 2011

DOPO I "PROTAGONISTI, ARRIVANO I "TIROCINANTI" III

Ultimo appuntamento con le nostre tirocinanti. Oggi, per finire, vi presentiamo la più piccola del gruppo Alice Venturini, ventidue anni, alla sua prima esperienza professionale presso la Tipografia Legatoria Tiziano Brogi, dopo un diploma in Grafico Pubblicitario presso l'Istituto Cellini Tornabuoni Caterina de’  Medici di Firenze.
Per lei si è trattato di un vero e proprio Tirocinio di orientamento che le ha dato la possibilità di conoscere il mondo della tipografia e di capire se è davvero questa la strada che vuole continuare a percorrere oppure no, leggete l’intervista e lo scoprirete.

In una frase cos’è per te Alice l’Artigianato ?

L’artigianato è creatività e passione, è la radice di qualsiasi lavoro.

Cosa ti ha mosso la prima volta verso il mestiere artigiano? Perché hai deciso di fare l’artigiano?

Per conoscere dalle origini un mestiere, quello del tipografo, che è attinente al mio diploma in Grafico pubblicitario e nella convinzione che possa essere una base formativa importante per  trasferire quanto appreso in un futuro impiego.  

Come hai imparato il mestiere?

In bottega con l’aiuto e con l’insegnamento del mio maestro imparando il suo mestiere di Tipografo e Rilegatore.

Avevi in precedenza già fatto un Tirocinio presso un’azienda artigiana o questa è stata la prima volta?

No è la prima esperienza, ma un’esperienza importante, che rimane nel cuore e che vorresti ripetere subito!

Descrivi in che cosa è consistito il progetto formativo: come è stato sviluppato, cosa hai realizzato, quali tecniche e quali materiali hai usato?

Il mio progetto formativo è consistito nell’apprendere cos’è la tipografia e la legatoria artigianale (manuale), in tutte le sue sfaccettature. Nella tipografia passo dopo passo mi  è stato insegnato come realizzare manualmente tipi di biglietti (da visita, per matrimoni, nascite ecc…) attraverso la stampa, non usando il computer, ma con le vecchie macchine inchiostratrici e con i vari tipi di caratteri in piombo. Composto i dati con questi caratteri nell’apposito compositoio e inseriti nel telaio della macchina con il colore scelto, ho realizzato così biglietti  da visita personalizzati.
Nella Legatoria ho imparato come “costruire” un libro a mano e a realizzarne uno, eseguendo le coperte del libro in pelle o semi-pelle utilizzando vari tipi e colori di pelle e carte disegnate fatte a mano.

Il Tirocinio ha aumentato le tue competenze? In che cosa ti senti migliorata dal punto di vista della manualità, della creatività e dal punto di vista pratico che cosa hai appreso? Ti sei fatta un’idea della realtà aziendale e di come si gestiscono le relazioni col pubblico: clienti e committenti ?

Sì, molto, mi sento migliorata dal punto di vista della creatività e della manualità, che sono importanti in questo ambito, e mi ha aiutato in particolare nel comprendere meglio il mondo del lavoro, in particolare la visione della realtà aziendale e la relazione con i clienti e committenti.

Cosa ti aspetti ora che il Tirocinio è finito, come pensi di utilizzare l’esperienza fatta, quali sono i tuoi progetti futuri?

Un’esperienza che potrà servirmi anche per il mio futuro perché la Tipografia è la storia,  sta alla base del  tipo di studio in cui sono diplomata e sono sicura che mi sarà molto utile per il mio futuro lavoro.

Quali consigli daresti ai giovani che come te avranno l’opportunità di fare un Tirocinio presso un’azienda artigiana?

È una bella opportunità, da prendere al volo; conosci ed impari un mestiere che ha una propria storia da raccontarti e che sa farti conoscere la purezza e apprezzare  l’unicità del proprio lavoro, senza il bisogno delle nuove tecnologie.  

Quali sono stati i punti di forza e di debolezza della tua esperienza in bottega ? Se ci sono stati dei punti di debolezza hai delle proposte, idee, suggerimenti da dare per far si che le prossime esperienze formative siano migliorate?

Il punto di forza è che l’insegnamento da parte del mio maestro  mi ha trasmesso molto, non solo il lavoro in se ma anche la bellezza e la passione per tutto ciò. Il punto di debolezza è la difficoltà che c’è nel proseguire quello che mi è stato insegnato, infatti 6 mesi non sono sufficienti per poter “aprire e costruire una mia attività”.

Conosci il blog http://omaventiquaranta.blogspot.com che OmA ha creato pensando proprio ai giovani aspiranti artigiani  che vogliono farsi conoscere e dialogare con i loro colleghi coetanei ma anche per inventare, proporre e realizzare concretamente delle collaborazioni creative oltre che per essere informati con notizie che vengono periodicamente inserite in materia di Artigianato sulla normativa regionale e nazionale, sulle possibilità di partecipare a concorsi, a bandi, a finanziamenti per avviare un’impresa ecc…?
E’ possibile anche nella sezione “I protagonisti” comparire con una scheda personale: vedi le schede che abbiamo già pubblicato  

Sì, lo conosco e mi piacerebbe essere fra i “protagonisti”. 

Tipografia Legatoria Tiziano Brogi
Via Masaccio 23/r
50132 Firenze
Tel 055 581221

ARTIGIANATO ARTISTICO ALLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI BIELLA

E' stata inaugurata il 1 Dicembre presso lo Spazio Cultura della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella la mostra "Artigianato artistico: arte, cultura, identità del territorio", curata da Patrizia Maggia, direttrice del Centro Arti Applicate Kandinskij La mostra, visitabile fino all'8 gennaio 2012 presso lo Spazio Cultura della Fondazione, si propone di presentare le princpali linee di azione a favore della riscoperta e dello sviluppo dei mestieri d'arte.
Un momento importante per fare il punto e progettare il futuro di questo affascinante settore promosso dalla Fondazione anche per presentare la propria adesione a OmA - l'Osservatorio dei Mestieri d'Arte, un network di Fondazioni bancarie impegnate nella salvaguardia dei mestieri storici dei rispettivi territori al quale la Fondazione aderirà dal 2012.


6 dicembre 2011

NUOVI CORSI ALLE ARTI ORAFE


Le Arti Orafe, prestigiosa scuola privata per l'oreficeria, con sede a Firenze, ha aperto le iscrizioni ai corsi di oreficeria, disegno del gioiello, CAD, incassatura e incisione che inizieranno a partire dal 9 Gennaio 2012. I corsi possono avere durata trimestrale e semestrale. Nell'offerta formativa della scuola potrete trovare anche workshop, seminari e corsi intensivi, che partiranno nella prossima estate 2012.
Consultate i nuovi calendari
Per informazioni e colloqui orientativi contattare la segreteria allo 055-2280131 oppure scrivete una mail a segreteria@artiorafe.it

DOPO I "PROTAGONISTI", ARRIVANO I "TIROCINANTI" II

Continuiamo con le presentazioni delle nostre tre tirocinanti. Dopo Roberta Paci, oggi è la volta di Eugenia Di Rocco, una dei nostri giovani protagonisti.
Come Roberta, anche Eugenia Di Rocco, ventisei anni, è arrivata presso la bottega Philobiblion di Claudius Schettino già  con una buona preparazione. 
Laureata in Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali presso la Facoltà  di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università degli Studi di Firenze con tesi sullo studio del processo di formazione dello specchio d’argento su positivi fotografici alla gelatina-sali d’argento, oltre ad aver partecipato a diversi corsi come quello in  Tecniche antiche di stampa d'arte presso l'Istituto Statale d'Arte e quello in Conservazione e Restauro della fotografia, organizzato da Fondazione Alinari e dall’ Opificio delle Pietre Dure, ha anche effettuato alcune esperienze professionali presso il laboratorio di restauro del Gabinetto G. P. Vieusseux, presso la ditta Argiero Maria a Firenze e  presso il laboratorio di chimica dell’Università degli Studi di Firenze e del Consorzio per i Sistemi a Grande Interfase - CSGI nell’ambito del restauro di materiale cartaceo, del restauro della fotografia, di stampe moderne e manifesti, della legatoria  moderna,  della cartotecnica. 

In una frase cos’è per te Eugenia l’Artigianato ?

Realizzare con le proprie mani un'idea, altrimenti astratta, di un oggetto, applicando i saperi tradizionali tramandati dai maestri.

Cosa ti ha mosso la prima volta verso il mestiere artigiano? Perché hai deciso di fare l’artigiano?

Ho avuto fin da piccola la propensione all'attività manuale, penso che sia un'eredità lasciatami dai miei nonni: una sarta e un falegname. Con il tempo ciò che prima era un passatempo è diventata la principale attività delle mie giornate. La professione del restauratore, nella quale sempre più mi sto addentrando, ha una forte componente tecnico-scientifica oltre ad un aspetto artigianale e la mia formazione mi ha portato ad approfondire entrambi.
  
Come hai imparato il mestiere?

La formazione scientifica di base l'ho ricevuta all'Università ma gli aspetti pratici li ho appresi solo sul banco di lavoro di diversi laboratori di restauro cartaceo.

Avevi in precedenza già fatto un Tirocinio presso un’azienda artigiana o questa è stata la prima volta?

Avevo già fatto esperienza in laboratorio.

Descrivi in che cosa è consistito il progetto formativo: come è stato sviluppato, cosa hai realizzato, quali tecniche e quali materiali hai usato?

Ho acquisito nuove tecniche di legatoria e restauro di libri, attraverso la realizzazione di modelli di legature antiche e l’esecuzioni di veri e propri restauri, in carta e cartone, pelle e pergamena. Il progetto culmina nella creazione del volume rilegato che verrà esposto nella mostra di primavera dell’OmA: una tutta pergamena di fine ‘400 su un’edizione dei 10 Libri d’Archietettura di Vitruvio, facsimile stampato a Roma per i 400 anni di fondazione dell’Accademia Nazionale dei Lincei. Accompagna un modello esplicativo che mostra, in modo pratico, i componenti della legatura.

Il Tirocinio ha aumentato le tue competenze ? In che cosa ti senti migliorata dal punto di vista della manualità, della creatività e, dal punto di vista pratico, che cosa hai appreso ? Ti sei fatta un’idea della realtà aziendale e di come si gestiscono le relazioni col pubblico: clienti e committenti ? 

Durante i sei mesi di tirocinio sento di aver migliorato le mie conoscenze tecniche e la mia manualità. Sono venuta a contatto con particolari trattamenti dei materiali del libro e con prodotti prima d'ora non conosciuti. Il mio maestro mi ha fornito numerose pubblicazioni tecniche e scientifiche riguardo il restauro della carta e del libro arricchendo la mia preparazione teorica. Ho inoltre trovato molto interessante essere stata informata degli aspetti di natura burocratica legati all'attività di una ditta di restauro.

Cosa ti aspetti ora che il Tirocinio è finito, come pensi di utilizzare l’esperienza fatta, quali sono i tuoi progetti futuri?

La difficile situazione in cui stalla il mondo del restauro non lascia molte speranze ai giovani che provano ad entrarvi. Io comunque aspiro a continuare l'attività di restauro della carta, fino a che le mie energie me lo permetteranno. Non facciamoci spaventare, non abbandoniamo i nostri sogni!

Quali consigli daresti ai giovani che come te avranno l’opportunità di fare un Tirocinio presso un’azienda artigiana? 

Un tirocinio in un'azienda artigiana non assicura un'assunzione ma una formazione concreta fondamentale, che si può avere solo a contatto con il banco di lavoro.

Quali sono stati i punti di forza e di debolezza della tua esperienza in bottega? Se ci sono stati dei punti di debolezza hai delle proposte, idee, suggerimenti da dare per far si che le prossime esperienze formative siano migliorate?
  
Un importante punto di forza è l'essere entrata in contatto con un professionista di rara preparazione da cui spero di continuare ad apprendere anche in futuro. Una debolezza può essere vista nel limitato numero di borse di studio erogate, speriamo che le istituzioni destinino sempre più risorse per questo tipo di formazione

Conosci il blog http://omaventiquaranta.blogspot.com che OmA ha creato pensando proprio ai giovani aspiranti artigiani  che vogliono farsi conoscere e dialogare con i loro colleghi coetanei ma anche per inventare, proporre e realizzare concretamente delle collaborazioni creative oltre che per essere informati con notizie che vengono periodicamente inserite in materia di Artigianato sulla normativa regionale e nazionale, sulle possibilità di partecipare a concorsi, a bandi, a finanziamenti per avviare un’impresa ecc…?
E’ possibile anche nella sezione “I protagonisti” comparire con una scheda personale: vedi le schede che abbiamo già pubblicato

Sì, lo conosco e nella sezione "I protagonisti" ci sono anch’io!

Philobiblion di Claudius Schettino
Via Cristofano 22/r
50122  Firenze
Tel 055  244999

Private Flat #7: SHAMELESS-SENZA VERGOGNA



Anche quest’anno torna Private Flat, un appuntamento imperdibile per gli appassionati di arte contemporanea. Il prossimo week-end, 9-11 Dicembre, 12 appartamenti fiorentini apriranno le loro porte a tutti coloro che sono curiosi di assaggiare le ultime tendenze dell’arte, dalla fotografia, al video, dalla pittura all’installazione. Abitazioni che cambiano le loro destinazioni, per trasformarsi in spazi espositivi, dove si incontrano, divertimento, cultura e creatività.
Spunto di riflessione per questa settima edizione è stata la vergogna: quali trasformazioni culturali, politiche e sociali hanno modificato il nostro senso di vergogna? Quali sono i significati che attribuiamo oggi a questa emozione?
S-copritelo attraverso i dodici progetti  partecipanti, che hanno affrontato questo tema cogliendone non solo tutte le possibili sfumature e ma anche le molteplici implicazioni comportamentali. Un percorso che parte dal mito greco per arrivare  alla nostra contemporaneità, ormai “senza vergogna”.


Opening Party con dj-set
venerdì 9 Dicembre ore 20
Casa della Creatività
Vicolo di S. Maria Maggiore 1 
50123 Firenze


Orari
ven 9 ore 16-20 (opening)
sab 10 / dom 11 ore 10-20
ingresso libero

Per conoscere le 12 abitazioni che partecipano all'evento, cliccate qui.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...